Prima semifinale Eurovision 2018: 404.000 telespettatori su Rai4


L’appuntamento con la prima semifinale dell’Eurovision Song Contest ottiene buoni ascolti, seppur in calo rispetto allo scorso anno. La forte concorrenza nella serata di martedì ha penalizzato Rai4. Sono stati in 404.000 a seguire – in media – la prima semifinale dalle 21 alle 23:12 di ieri sera, con uno share dell’1.61%.

© Andreas Putting

L’ascolto medio è in calo del 20% rispetto allo scorso anno e leggermente inferiore (-5%) rispetto alla media di fascia del canale, che da gennaio ad oggi è stata di 426.000 telespettatori.

I contatti unici (chi ha seguito almeno 1 minuto dell’intera trasmissione) sono stati 2.774.000 (un calo di circa mezzo milione sul 2017). Nella fascia di messa in onda (21:00-23.12) Rai4 è stato il quarto canale non generalista più visto dopo Tv8, Iris e Rai Movie e subito prima del nuovo canale 20 Mediaset.

Va ricordato che la serata di ieri era molto competitiva: oltre al Grande Fratello su Canale 5 (che ha registrato circa 4 punti di share in meno rispetto alla scorsa settimana), erano in onda i talk politici di Rai3 e La7 che hanno registrato i loro migliori ascolti stagionali. In particolare DiMartedì con Floris ha registrato ben 2.104.000 spettatori e il 9.6% di share.

Vediamo in dettaglio target d’ascolto e picchiPubblico femminile più numeroso. Sono state le donne a seguire in maggioranza la prima semifinale: 242.000 pari al 60% dell’ascolto totale e a uno share del 1.70%, contro il 40% degli uomini (162.000) pari all’1.47% di share. Per entrambi i target si registra un calo di circa il 20% rispetto allo scorso anno.

LEGGI ANCHE: Ascolti tv prima semifinale 2017

Si conferma il boom tra i ventenni. L’età media degli spettatori della prima semifinale è stata di 50 anni, contro la media di rete di 52 anni. Considerando le varie fasce d’età a seguirla sono stati:

  • 47.200 ragazzi tra 15-24 anni (3.5% di share)
  • 32.500 ragazzi tra 25-34 anni (1.7% di share)
  • 51.100 adulti tra 35-44 anni (1.6% di share)
  • 74.500 adulti tra 45-54 anni (1.7% di share)
  • 81.100 adulti tra 55-64 anni (1.8% di share)
  • 88.900 adulti sopra i 65 anni (1.1% di share)

Curva d’ascolto. Andamento costantemente in crescita dall’apertura della serata fino all’ultima esibizione (attorno alle 22.30). Nel primo blocco si passa dai 320.000 telespettatori per l’Azerbaigian (alle 21.08), ai 416.000 della Lituania (alle 21.27).

Il blocco successivo non è mai sceso sotto i 450.000 spettatori, con una curva in crescita che ha superato il mezzo milione (514.000 per la precisione) alle 21.50 con i macedoni Eye Cue.

Il terzo blocco della serata si mantiene costante durante le ultime esibizioni con oltre 450.000 spettatori. Picco generale alle 22.11 con 531.000 spettatori sulla fine della performance della finlandese Saara Aalto. Picco di share alle 22.28 con il 2.1%, in corrispondenza del termine della proposta di Cipro.

Si registra invece un rapido calo dal primo recap di voto fino alla comunicazione dei risultati. Il fatto che l’Italia non votasse in questa semifinale potrebbe aver influito negativamente.

La curva torna a crescere dopo le 23 nella fase di annuncio dei 10 finalisti che ha toccato un picco di 414.000 spettatori alle 23.06. 

Regioni al top degli ascolti. Le regioni top rimangono quelle più popolose. Si registra il sorpasso del  Lazio (68.000 e 2.8% di share) sulla Lombardia (64.000 telespettatori e 1.6% di share), con un calo significativo di quest’ultima rispetto allo scorso anno. Al terzo posto il Veneto, con 56.000 telespettatori e il 3% di share.

Bene gli ascolti tra gli abbonati Sky: hanno seguito la serata in 107.000 con il 2.3% di share, pari al 27% dell’ascolto totale. In questo caso si registra un minimo calo rispetto allo scorso anno, pari a 9.000 spettatori.

Risultati Toto-Auditel

Questo invece, il grafico con i risultati del Toto-Auditel, ovvero il vostro pronostico sugli ascolti della prima semifinale dell’Eurovision Song Contest 2018, trasmessa su Rai4. Risultato pienamente centrato dalla maggioranza (49,2%) dei votanti.

Toto Auditel prima semifinale Eurovision 2018

Toto Auditel prima semifinale Eurovision 2018


Tutti gli ascolti tv dell’Eurovision in Italia dal 1987 ad oggi


Altre risorse utili sull’Eurovision 2018


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+

6 Risposte

  1. ricchetto ha detto:

    Per cortesia, non rendetevi patetici, e non nascondete la realtà: “buoni ascolti” un tubo, sono dati palesemente disastrosi. Non riesce neanche a raggiungere la misera media serale di Rai4! E il tutto nonostante una campagna pubblicitaria MOSTRUOSA!

    E adesso la Rai rifletta: che senso ha “bruciare” i vincitori di Sanremo per mandarli ad una competizione canora che in Italia non segue nessuno? Si rischia di sputtanare Sanremo trasformandolo in un “preliminare di champions”… con la differenza che qui il “preliminare” fa 15 milioni di telespettatori, a differenza dell’eurovision.

  2. ale83_webmaster ha detto:

    Come si vede c’è una gran bella differenza tra ascolto medio e contatti unici. E quelli dell’EBU, quando pubblicizzano l’Eurovision come lo show più seguito al mondo con 200 milioni di telespettatori, contano proprio questi ultimi, addirittura facendo la somma di tutte e tre le serate.
    Sarebbe come a dire che l’anno scorso l’ESC in Italia ha fatto 21.665.000 spettatori… Chiunque direbbe una cosa del genere qui da noi, lo prenderebbero per pazzo!

  3. ForestOne ha detto:

    All’inizio ci avevo creduto: niente tweet in onda per i primi due brani… Poi… lo sbraco totale.
    Bravi anche stavolta, non c’è che dire… Attendo con ansia i tweet sull’Angelus del Papa e sul messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica. Così sì che ci sarà da divertirsi!
    Sul commento: l’ho trovato meno becero e fastidioso delle scorse volte… però rispetto alle altre emittenti (ieri sera alternavo Rai4 ad ORF eins) è davvero TROPPO invasivo: coprire con le chiacchiere il recap dei brani proprio no.

  4. Giorgio ha detto:

    Sicuramente c’era grande concorrenza ieri sera in TV, ma non hanno di certo aiutato il pessimo commento e i tweet a schermo. Se questo è l’andazzo, sabato prepariamoci al flop…

    • arual81 ha detto:

      Almeno sabato il commento cambia e spero aumenti notevolmente di qualità visto che Federico Russo è molto bravo e competente in ambito musicale e anche Serena Rossi. Riguardo i tweet ce ne lamentiamo tutti da anni e non mi spiego perché continuino a riproporli ogni anno durante le esibizioni, se proprio vogliono i commenti del pubblico perché non farli leggere ai commentatori durante la pausa-voto?

  5. protovit ha detto:

    Tv8 è un canale generalista, perché no?
    I bassi ascolti di quest’anno saranno stati causati dal deludente commento dei conduttori italiani? Io ad un certo punto, stanco delle fesserie che venivano dette, ho, addirittura, annullato l’audio dei due presentatori italiani e mi sono sentito quello originale delle presentatrici portoghesi. Mi dispiace per Saverio Raimondo, che mi piace molto come comico, ma il suo ruolo, che avevo già previsto, proprio non c’entrava nulla con il commento, da studio, di una rassegna come l’Eurovision. Avessero mai illustrato le parole di una canzone, il significato di un testo. Niente. I loro commenti vertevano sulle località delle cartoline, offensivi, tra l’altro, se pensiamo che l’80% dell’importanza di ospitare un evento simile è la promozione turistica del territorio, oppure sugli outfit dei cantanti, oppure, in maniera autoreferenziale, su come venivano offesi in rete su Twitter, o sull’attualità politica italiana. E meno male che avevano il feedback della loro performance. Pensate se non lo avessero avuto. Non solo, ma ad inizio trasmissione, erano stati loro stessi a puntualizzare che il loro commento sarebbe stato nell’occhio del ciclone. Bah! Stendiamo, poi, un velo pietoso sui tweet. Avevo sperato ad inizio trasmissione, giacchè non ne vedevo in onda, che quest’anno li avessero aboliti. Ma deve essere arrivato, in seguito, qualche solerte funzionario Rai. :o))

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: