Prima semifinale Eurovision 2018: subito boom per #ESCita (anche senza tweet a schermo)


Ancora una volta l’Eurovision Song Contest si conferma un evento capace di attrarre l’interesse di chi frequenta abitualmente un social network come Twitter. Nella serata di ieri sono stati 34.800 i tweet prodotti con l’hashtag ufficiale italiano (#ESCita) alle 23:13, orario in cui è terminata la diretta da Lisbona.

Ben 326.000 invece quelli prodotti per l’hashtag ufficiale internazionale, ovvero #Eurovision. Sul fronte italiano, #ESCita è stato fin da subito in vetta ai Trending Topic di Twitter per tutta la durata della prima semifinale, ininterrottamente. L’unico hashtag che si è più avvicinato, conquistando il secondo posto, è stato quello legato alla trasmissione Di Martedi, che alle 23:13 aveva generato 12.900 tweet.

Per avere un confronto “visivo”, ecco i due grafici degli hashtag #ESCita e #dimartedi a confronto. Quello legato all’Eurovision ha raggiunto la prima posizione già dalle 21, orario di inizio diretta, mentre quello legato a Di Martedi ha raggiunto la seconda posizione alle 22:15.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In questa prima semifinale abbiamo inoltre avuto la conferma dell’inutilità di pubblicare i tweet a schermo durante la diretta tv, quella che sembra ormai una vera e propria fissazione del team Digital della Rai, ma che di fatto è solo un momento di disturbo per il telespettatore che vuole godersi la trasmissione in HD.

Proprio ieri sera infatti, l’hashtag #ESCita ha conquistato, come detto, la prima posizione tra i Trending Topic fin dal primo minuto della diretta televisiva e così è stato fino a fine serata. Il tutto è avvenuto senza il bisogno di promuoverlo pubblicando tweet su schermo (che sono comparsi a circa 25 minuti dall’inizio della trasmissione).

Perché allora insistere, se ancora una volta viene dimostrato che non servono a raggiungere risultati migliori? Se si pensa poi che in diretta tv vengono proposti messaggi di “alto livello” come questo…

Tweet Lituania prima semifinale Eurovision 2018

Cambiando piattaforma, sul fronte invece delle ricerche effettuate su Google, il termine “Eurovision 2018” è stato il settimo più ricercato dell’intera giornata di martedi 8 maggio in Italia (+50.000). Lo scorso anno, nella giornata legata alla prima semifinale, le ricerche sono state il doppio.

In mattinata non mancheremo di aggiornarvi con i dati di ascolto di Rai4, per scoprire se il riscontro del pubblico è stato maggiore o minore rispetto alle passate edizioni, oltre a tante altre curiosità.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

4 Risposte

  1. Sergio Silva ha detto:

    Carolina Di Domenico e Saverio Raimondo, fatte pena come commentatori, ho dovuto togliere l’audio italiano alla tv per riuscire a seguire eurovision . I soliti due messi li senza capire cosa fare, allora dicono cretinate .”ancora un altra porta.., ” Poveretti ….

  2. Giorgio ha detto:

    E vogliamo parlare di come vengono selezionati i tweet? Comunque sono da abolire totalmente, non portano nulla se non fastidio! Io ieri alla prima comparsa ho proseguito su YouTube. Vorrei sapere cosa lo pago a fare il canone Rai :(

  3. Paola ha detto:

    Non capisco proprio l’utilità dei tweet a schermo, che a me come penso anche a tutti gli altri, infastidiscono non poco…

  4. Valerio ha detto:

    Commento pessimo, ma lì si poteva riporre rimedio scegliendo l’audio originale, mentre quei tweet a schermo rimangono una cosa inguardabile! Poi se non sbaglio quest’anno la grafica è ancora più invasiva. No comment davvero!

Commenta questa notizia...