Eurovision 2018: identificato il disturbatore sul palco. SuRie: “Ho alcuni lividi”


Uno dei momenti clou della diretta della finale dell’Eurovision Song Contest 2018 è risultata indubbiamente l’invasione del palco da parte di un disturbatore che, interrompendo la cantante britannica SuRie, ha iniziato a parlare al microfono mentre era rincorso dalla sicurezza, che cercava di allontanarlo dalla scenografia.

eurovision 2018 surie invasore palco

SuRie interrotta dal disturbatore durante l’esibizione di “Storms” | Foto: REX

Ho alcuni lividi alla mano e vicino alla zona in cui stavo tenendo il microfono“, ha commentato stamattina SuRie nel programma televisivo This Morning su ITV, “ma sto bene!“. La cantante, che ha assicurato di non aver mai avuto paura durante l’incursione, ha raccontato la scena, e anche il modo in cui ha reagito:

Sia i coristi che la folla stavano ancora cantando, così mi sono voltata per un attimo, e nel frattempo ho iniziato a battere le mani e a incitare la folla, anche se non avevo il microfono per farlo. Poi mi sono girata nuovamente, ho visto il microfono per terra sul palco e mi son detta “beh, è mio” e ho finito di cantare.

L’artista ha poi spiegato che, nonostante gli organizzatori e l’EBU le avessero proposto di ripetere la performance al termine di tutte le altre, ha declinato l’offerta, aggiungendo come sia il suo team che lei stessa fossero estremamente orgogliosi del recupero e dell’energia trasmessa nella parte finale dell’esibizione.

Lo potevate vedere nei miei occhi durante l’ultima parte del brano: potevate vedere la determinazione di portare a termine il compito. Grazie a quanto è successo, il testo ha immediatamente preso un nuovo significato: “hold your head up, don’t give up” è stata la mia forza e la folla il suo impulso… beh, questi sono i miei ultimi ricordi!

L’invasore – che è salito sul palco arrampicandosi sulla corsia di una telecamera e accedendo al centro della scena mediante un ponte laterale della scenografia – è stato identificato: si tratta di un rapper e attivista politico sotto il nome di “Dr. Activism“. Urlando “For the Nazis of the UK media, we demand freedom“, stava cercando probabilmente di pubblicizzare in una maniera originale un suo libro in vendita su Amazon.

Il disturbatore salito sul palco dell’Eurovision 2018 – adesso sotto la custodia della polizia portoghese – non è nuovo a questo insolito “mestiere”: nel Regno Unito aveva già offerto le sue incursioni durante i National Television Awards, mentre lo scorso anno aveva fatto capolino durante la finale di The Voice UK.

La vicenda non è una novità per l’Eurovision: proprio lo scorso anno, durante l’esibizione della ex vincitrice Jamala, un disturbatore salì sul palco saltellando attorno alla cantante e mostrando il proprio “lato B”, mentre nel 2010 toccò al rappresentante spagnolo Daniel Diges, che fu importunato (ma non propriamente interrotto) dal “famoso” Jimmy Jump.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+

Advertisements

Una risposta

  1. maria laura emanuelli ha detto:

    SIAMO alla FRUTTA la bellezza ,l’armonia ,il buon gusto sono in ferie a tempo indeterminato!!!!!!!!!!Canzoni …..dove? meglio non partecipare!!!!!!!

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: