Eurovision, l’album di Ermal Meta “Non abbiamo armi” finalista alle Targhe Tenco 2018


Un evento più unico che raro per un artista pienamente pop, addirittura rarissimo per un artista eurovisivo. Ermal Meta, che quest’anno ha rappresentato l’Italia all’Eurovision Song Contest insieme a Fabrizio Moro con ‘Non mi avete fatto niente’ è stato scelto da una giuria composta da 200 prestigiosi giornalisti musicali italiani come finalista per le Targhe Tenco 2018 con il suo album ‘Non abbiamo armi”.

Le Targhe Tenco, intitolate a Luigi Tenco, il cantautore piemontese che al culmine di una brillante carriera morì suicida in un hotel di Sanremo durante il Festival 1967, si disse a seguito della eliminazione della sua canzone ‘Ciao amore ciao’, sono il riconoscimento più importante che viene assegnato in Italia per i cantautori.

Dal 1984 viene assegnato infatti ai migliori dischi italiani di canzone d’autore usciti nel corso dell’anno trascorso. Artisti e progetti discografici trasversali nei generi e votati dalla più ampia giuria in Italia composta da giornalisti musicali ed esperti di musica.

L’album concorre nella categoria ‘Disco assoluto‘  (in sostanza il miglior album in assoluto dell’anno) e dovrà vedersela con due nomi emergenti, il nome nuovo dell’indie Motta (album ‘Vivere o morire’), con il campione uscente di Musicultura e secondo nei giovani a Sanremo 2018 Mirkoeilcane (‘Secondo me’), con un nome storico del rock italiano quali i Zen Circus (‘Il fuoco in una stanza’), con un altro nome storico della musica d’autore come Mauro Ermanno Giovanardi (‘La mia generazione), con Alessio Bonomo, tornato quest’anno dopo una lunga assenza (‘La musica non esiste’) e con un altro nome della scena indipendente, Filippo Andreani (‘Il secondo tempo’)

I primi giorni di luglio, dopo una seconda votazione, verrà proclamato il vincitore delle varie sezioni. Le Targhe verranno consegnate durante l’edizione della Rassegna della Canzone d’autore (Premio Tenco 2018), in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 18 al 20 ottobre.

In ogni caso, dopo la vittoria  a Sanremo, il disco d’oro e il quinto posto eurovisivo, è davvero una grande annata per l’artista italo-albanese.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...