Eurovision 2018, gli autori di “Toy” accusati di plagio dalla Universal


Plagio. Questa è l’accusa rivolta dalla Universal agli autori di Toy, la canzone che, interpretata da Netta e battente bandiera israeliana, ha vinto l’Eurovision Song Contest 2018 a Lisbona nello scorso mese di maggio.

In particolare, ci sarebbe qualche similitudine di troppo con Seven Nation Army. Sì, proprio quella Seven Nation Army dei White Stripes.

Doron Medalie | Credits: WSI / Imageoptim / ESCToday

A rivelare lo spinoso problema è stato Doron Medalie, che ha composto l’entry di Israele insieme a Stav Berger. In particolare, le questioni sollevate dalla Universal, rivela Medalie nel programma tv Good Evening with Guy Pines, riguarderebbero il ritmo e il tempo della canzone, che sarebbero entrambi somiglianti in modo particolarmente sinistro a quelle del successo degli White Stripes.

La major presieduta da Lucian Grainge avrebbe manifestato l’intenzione di sporgere denuncia contro i due autori. Medalie si è detto sorpreso di aver ricevuto la lettera di avvertimento, ma fiducioso che nelle prossime due settimane la questione si possa risolvere.

Seven Nation Army è stata incisa dagli White Stripes nel 2003. Ha raggiunto la fama internazionale grazie al calcio: i tifosi del Club Brugge K.V. l’hanno utilizzata per anni a ogni gol della loro squadra. Quando la Roma li ha affrontati nell’allora Coppa UEFA (poi diventata Europa League), nel febbraio 2006, hanno adottato il ritornello costruito sul celebre riff di chitarra e l’hanno reso famoso in tutto il Paese.

Di lì al Mondiale 2006, il “po po po” aveva preso piede in tutt’Italia, con le conseguenze che sono ampiamente ricordate in occasione dei festeggiamenti per la vittoria finale della nazionale italiana. La Universal, vale ricordarlo, distribuisce in esclusiva tutti i singoli dell’Eurovision Song Contest ed anche la compilation

A scanso di equivoci, va fatta una doverosa precisazione: non è in dubbio il fatto che la sede del prossimo Eurovision, a maggio 2019, sarà Israele.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+

Commenta questa notizia...