Eurovision 2019, Svizzera abbandona Die Entscheidungsshow e torna alla selezione interna


Qualche settimana fa Malta aveva deciso di cambiare metodo di selezione optando per la versione maltese di X-Factor. Adesso anche anche l’ente televisivo SRF ha annunciato di voler cambiare metodo di selezione, eliminando Die Entscheidungsshow che dal 2011 ad oggi aveva selezionato il cantante svizzero da mandare all’Eurovision.

ZiBBZ

ZiBBZ | Credits: SRF/Tomo Muscionico

Questa finale nazionale non ha portato molto bene al Paese: solo due finali centrate (2011 e 2014) concludendo al 25° e 13° posto. Probabilmente è proprio questo il motivo che ha spinto SRF  a cambiare metodo di selezione anche se la versione ufficiale è relativa ad un taglio dei costi, per la ‘spending review recentemente decisa dalla Confederazione per la tv.

La nuova selezione avverrà stavolta totalmente a scatola chiusa,  con selezione interna: ciascuno potrà inviare il proprio brano alla tv svizzera e  la canzone vincitrice che sarà selezionata entro fine 2018 da una giuria internazionale composta da 20 professionisti del settore, sul modello di quella tedesca del 2018.

La Svizzera è il paese in cui l’Eurovision è nato e con 59 partecipazioni è uno dei paesi con più partecipazioni all’attivo. Tuttavia dall’introduzione delle semifinali la Svizzera ha centrato solo 3 volte la finale: oltre ai già citati 2011 e 2014, anche il 2005 spicca, in quanto è l’ultimo anno in cui il Paese è entrato in top 10 con “Good vibes” delle Vanilla Ninja.

Questo nuovo metodo di selezione riuscirà a riportare la Svizzera in finale?


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+

Commenta questa notizia...