Junior Eurovision 2018: l’Ucraina ci ripensa e torna in gara, si sale a 20 Paesi


Comunicazione dell’ultima ora dallo Junior Eurovision Song Contest: all’edizione 2018 della rassegna, che si terrà domenica 25 novembre a Minsk, Bielorussia, parteciperà anche l’Ucraina, che era rimasta in un primo momento fuori dalla lista dei presenti.

Anastasiya Baginska | Credits: ESCPedia

L’edizione 2018 del fratello minore dell’Eurovision, riservato a bambini e ragazzi di età compresa tra i 9 e i 14 anni, vedrà dunque in gara 20 Paesi. Mai era successo che allo JESC si avesse un tale numero di partecipanti.

L’aggiunta dell’Ucraina, peraltro, è di un certo peso, in quanto nelle sue 12 apparizioni precedenti il Paese ha raccolto una vittoria, nel 2012 con Anastasiya Petryk e la sua Nebo, e due secondi posti, con Viktoria Petryk nel 2008 e con Sofia Tarasova nel 2013. L’Ucraina ha inoltre ospitato l’evento per due volte, sempre a Kiev, nel 2009 e nel 2013. In entrambi i casi, come conduttore si è visto Timur Miroshnychenko, che avrebbe poi presentato anche l’edizione 2017 dell’Eurovision maggiore. Ad affiancare Miroshnychenko sono state in un caso Ani Lorak e nell’altro caso Zlata Ognevich.

Lo scorso anno, l’Ucraina ha presenziato al concorso con Don’t stop di Anastasiya Baginska, che ha chiuso al settimo posto in classifica con 147 punti, di cui 67 arrivati dall’online voting e 80 giunti dal voto delle giurie.

Nella passata edizione, tenutasi a Tbilisi, in Georgia, lo Junior Eurovision è stato vinto dalla Russia per merito di Polina Bogusevich e della sua Wings. Nonostante ciò, già prima dell’edizione 2017 si era deciso di andare in Bielorussia nel 2018, riaffermando una storica differenza tra Eurovision e Junior Eurovision: non c’è l’obbligo, per il vincitore, di ospitare l’edizione successiva.

L’Italia, come ormai dal 2014, sarà rappresentata a Minsk. Non sono ancora noti piccolo (o piccola) artista e canzone che batteranno bandiera tricolore in terra bielorussa.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+

Commenta questa notizia...