Il britannico Tony Hall, già Dg della BBC, nuovo presidente dell’EBU


L’EBU, dopo l’assemblea generale di Tirana, ha un nuovo presidente. Dopo gli anni in cui alla testa dell’ente paneuropeo si è trovato Jean Paul Philippot, dal 2019 a rilevare il belga sarà Tony Hall, già direttore generale della BBC e personaggio di grandissima esperienza all’interno di quella che è una delle televisioni più famose del mondo.

Quello di Tony Hall, 67 anni, è un nome particolarmente importante nella storia della BBC: vi è entrato nel 1973, lavorando a Belfast prima di produrre diversi programmi e diventare editore delle Nine O’Clock News e poi direttore di BBC News e Current Affair Television nel 1990. Il suo nome è tornato recentemente agli onori delle cronache perché, nel 2015, lui e la moglie hanno ricevuto minacce di morte giudicate credibili a seguito del mancato rinnovo del contratto al presentatore di Top Gear Jeremy Clarkson, che un’indagine interna aveva scoperto esser stato autore di un’aggressione ai danni di un produttore del programma. Nel 2010 è stato nominato Barone di Birkenhead; è inoltre paria a vita, il che gli concede di avere un posto vita natural durante alla Camera dei Lord. Sposato con la moglie Cynthia, è padre di due figli.

Assieme a Tony Hall è stata nominata anche la vicepresidente dell’EBU, la francese Delphine Ernotte Cunci, che succederà in questo ruolo a Monica Maggioni. Il mandato di Hall e della Cunci sarà della durata di due anni. Resta invece ben saldo nelle mani dell’irlandese Noel Curran il ruolo di direttore generale dell’ente che fa la parte maggiore nel processo di organizzazione dell’annuale Eurovision Song Contest.

Ad oggi, l’EBU conta 73 membri attivi in 56 Paesi, più altri 34 membri associati in 21 nazioni, per un totale di 107 televisioni che gravitano nella sua orbita, chi più chi meno.

 


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...