Junior Eurovision 2018: svelato il trio di conduttori dell’edizione di Minsk


Sono stati svelati i nomi dei tre conduttori dello Junior Eurovision Song Contest 2018, che si svolgerà a Minsk domenica 25 novembre e che, in Italia, sarà trasmesso in diretta da Rai Gulp dalle ore 16.

Presentatori JESC | Credits: EBU / BTRC

I tre selezionati sono Eugene Perlin, Helena Meraai e Zena.

Eugene (Evgeny) Perlin fa parte del corpo presentatori della tv si Stato bielorussa, la BTRC, per la quale conduce i tg, un programma della mattina e uno show del sabato sera sul primo canale. Inoltre, è anche commentatore dell’Eurovision.

Helena Meraai è una quindicenne nata a Minsk nel maggio del 2003, ed è di origini siriane per parte di padre. L’anno scorso ha rappresentato la Bielorussia nel concorso, portandola al quinto posto con I am the one (80 punti per le giurie, 69 per l’online voting).

Zena, invece, dai suoi 16 anni ha già avuto due partecipazioni ad altrettante finali nazionali per lo JESC nel 2015 e nel 2016, ed ha inoltre rappresentato il proprio Paese al New Wave Junior, che è concorso musicale di grandissima popolarità sia nell’edizione adulta che in quella giovane nei Paesi del blocco ex sovietico.

si conoscono anche i conduttori della cerimonia di apertura: sono Anna Kviloria e Denis Dudinsky, entrambi presentatori in seno alla BTRC, col secondo che si palesa anche nella parte di showman.

Saranno 20 i Paesi in gara in quest’edizione del concorso, un numero record se paragonato a qualsiasi passata edizione. L’Italia ha deciso di portare in gara il duo formato da Melissa & Marco, che canteranno What is love?, una ballata al 90% in lingua italiana a dispetto del titolo in inglese (una scelta, questa, che ricorda molto da vicino quella operata da Francesca Michielin all’Eurovision maggiore nel 2016: la sua Nessun grado di separazione divenne No degree of separation, ma di versi in inglese ce n’erano appena sei).


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+

Commenta questa notizia...