Eurovision 2019, anche la star internazionale Courtney Act nella selezione australiana


Continuano a giungere dettagli su Australia Decides, la selezione che decreterà il prossimo rappresentante australiano all’Eurovision Song Contest 2019.

Qualche giorno fa vi abbiamo svelato i primi concorrenti annunciati – gli Sheppard, Kate Miller Heidke, gli Electric Fields e Mark Vincent. Oggi è tempo di scoprire altri tre nomi in gara.

E si parte col botto, visto che ha scelto di scendere in campo un nome di richiamo internazionale: Shane Gilberto Jenek, in arte Courtney Act.

La drag queen da 1 milione di follower su Instagram si è fatta conoscere nell’ormai lontano 2003 come concorrente della prima edizione di Australian Idol, alla quale sono seguiti vari singoli e l’EP “Kaleidoscope” del 2015.

Il successo negli Stati Uniti è arrivato nel 2014, con il secondo posto nella sesta edizione dell’iconico show LGBT RuPaul’s Drag Race (conosciuto in Italia anche come America’s Next Drag Queen), che ha aperto la strada a svariati progetti nel mondo dello spettacolo.

Dello scorso gennaio 2018, invece, il trionfo nel reality Celebrity Big Brother (il “Grande Fratello Vip” britannico), a cui è seguito il programma da lei condotto The Bi Life.

Nome prominente del mondo anglosassone, pronto ora a scendere in campo per rappresentare il proprio paese natio all’Eurovision con l’inno pop dance “Fight for love”.

Tra i concorrenti anche il 18 enne Aydan Calafiore, che già sei anni fa era apparso in tv nello show Young Talent Time, dedicato – come suggerisce il nome – a talenti in erba.

Quest’anno ha guadagnato un posto in finale nella settima edizione di The Voice Australia, sotto la guida di Joe Jonas. Calafiore si è fermato al quarto posto, ha poi realizzato il singolo “Something about you”.

Altra giovanissima in gara, la 16enne Leea Nanos. Alle spalle poche esperienze per lei, tra le quali la partecipazione alle selezioni di X Factor Australia nel 2016, e poco altro.

Quella di Leea può essere definita una sorta di favola moderna. La ragazza aveva intenzione di offrire il suo brano “Set me free”, ad artisti dell’area di Melbourne interessati a partecipare alla selezione australiana, ma il capodelegazione Paul Clarke ha voluto che fosse proprio lei a cantarla sul palco.

Leea racconta: “Essere coinvolta nella selezione significa tutto per me e forse non mi rendo ancora conto di cosa sta succedendo. So che essendo l’artista più giovane e con meno esperienza nella competizione dovrò portare sul palco il meglio di me”.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...