Eurovision 2019, in 16 per l’Ucraina: occhio ai Kazka, fenomeno dell’Est


Nomi nuovi e qualche big nella selezione nazionale ucraina per l’Eurovision 2019, la cosiddetta Vidbir. I grandi favoriti sembrano essere i Kazka: la band, alla seconda partecipazione, è in questo momento in testa in 5 paesi europei (Russia, Ucraina, Bulgaria, Polonia e Israele), tre dei quali da oltre due mesi con il loro singolo ‘Plakala’.

Ma attenzione, perchè lo scorso anno nella stessa condizione si trovava Seryi Babkin, che fu addirittura eliminato in semifinale. Ritroviamo Tatyanna, seconda due anni fa e l’anno scorso e campionessa di vendite.  Da tenere d’occhio anche la band indie Brunettes Shoot Blondes.

Due semifinali, il 9 e 16 febbraio, finale il 23 febbraio, con la giuria composta da Jamala, trionfatrice nel 2016, Verka Serducka, seconda nel 2007 ed Eugene Filatov, dj e producer, creatore del gruppo Onuka e soprattutto protagonista nelle charts europee con il duo Filatov & Karas nel remix di “Don’t be so shy” di Imany. 

La giuria conterà per metà, con l’altra metà riservata al televoto. Di seguito gli artisti in gara

  • Braii
  • Freedom jazz
  • KAZKA
  • YUKO
  • The Hypnotunez
  • LAUD
  • TAYANNA
  • Brunettes Shoot Blondes
  • VERA KEKELIA
  • TseSho (ЦеШо)
  • Ivan NAVI
  • ANNA MARIA
  • BAHROMA
  • LETAY
  • КiRA MAZUR
  • KHAYAT

Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...