Destination Eurovision: per la Francia Bilal Hassani con “Roi” all’Eurovision 2019


Cala il sipario sull’edizione 2019 di Destination Eurovision, la selezione della Francia per l’Eurovision Song Contest.

A trionfare è stato Bilal Hassani, che ha convinto soprattutto il pubblico francese, che lo ha acclamato moltissimo anche nel corso della diretta dell’evento. A Tel Aviv, il prossimo Maggio, porterà il brano “Roi“.

bilal hassani destination eurovision francia

Nel corso della serata otto cantanti, provenienti dalle due semifinali delle scorse settimane, si sono sfidati a colpi di cover di canzoni eurovisive famose e inediti appositamente realizzati per il festival europeo al fine di determinare la canzone migliore, scelta per metà da una giuria internazionale e per metà dal televoto del pubblico.

A trionfare, appunto, Bilal Hassani, spinto soprattutto dai 200 punti ricevuti dal televoto degli spettatori. Il giovane ragazzo, ex concorrente di The Voice Kids, adesso è uno youtuber famosissimo in Francia.

Ora, nel proprio curriculum potrà vantare di aver vinto il titolo di rappresentante del proprio paese all’Eurovision 2019. Volerà a Tel Aviv con “Roi” – brano scritto dai Madame Monsieur, portacolori francesi alla scorsa edizione dell’Eurovision – il cui testo tratta dell’accettazione di sé stessi.

Secondo posto per Seemone con l’intensa “Tous Les Deux“, favoritissima dalle giurie internazionali (tra cui anche il giurato italiano Nicola Caligiore, che le ha dato 12 punti), ma solo al terzo posto nella classifica del televoto, con un punteggio troppo distante dal vincitore. Gradino più basso del podio per “Là-Haut” di Chimène Badi.

Incassa una sonora sconfitta uno dei favoriti della vigilia, Emmanuel Moire con “La Promesse“. La sua canzone non ha pienamente convinto né la giuria internazionale – che lo ha classificato solo al terzo posto – né tantomeno quella del pubblico francese, che gli ha donato la quarta posizione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nonostante il secondo posto per gli esperti internazionali, la simpatia scaturita dalla performance di Silvàn Areg – “Allez Leur Dire” – non ha per nulla colpito gli spettatori, che hanno letteralmente ribaltato la classifica iniziale facendo scivolare il cantante dal secondo al quinto posto.

Terzultimo posto per la bravura in stile curvy delle The Divaz con “La Voix d’Aretha“. Fanalino di coda due proposte che, nonostante molto vicine all’attuale panorama delle classifiche d’oltralpe, non sono piaciute né al pubblico, né alla giuria: si tratta di Aysat con “Comme Une Grande” e Doutson con “Sois Un Bon Fils“.

Come già accennato, a decidere il risultato della serata anche una serie di giurati internazionali, tra cui anche l’Italia, rappresentata dal capodelegazione italiano Nicola Caligiore.

voti nicola caligiore italia destination eurovision

A Bilal ora il compito di difendere un trend di partecipazioni positive – dal 2016 ad oggi – che la Francia ha saputo sapientemente inanellare anno dopo anno, con l’obiettivo finale – perché no – di riportare l’ambito trofeo da Tel Aviv a Parigi. L’ultima vittoria francese, infatti, risale al lontano 1977.

 


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

4 Risposte

  1. protovit ha detto:

    Due cose. Noto, con piacere, che il rappresentante italiano della giuria internazionale, Nicola Caligiore, ha assegnato 0 punti ad Hassani. E poi mi permetto di contestare la valutazione dell’articolista. Se il 13.o posto dello scorso anno dei Madame Monsieur all’Esc è “un trend di partecipazioni positive”, quello dell’Italia cos’è: un trionfo? Comunque, prevedo un altro 13.o posto per loro quest’anno. :))

    • Andrea Bonetti ha detto:

      Ciao Protovit. La tua valutazione è assolutamente vera… il mio intento era solo quello di sottolineare la svolta delle ultime 3 partecipazioni rispetto alle precedenti, dove invece la Francia sembrava abbonata alle ultime posizioni della classifica. Rispetto ai tempi del costante 22°-26° posto, credo sia positivo anche un 13° posto! Non volevo essere troppo “criticone” con i nostri confinanti :P

  2. Diego ha detto:

    Non mi convince molto…

  3. Euro88 ha detto:

    Non mi piace 👎

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: