Eurovision 2019: i dubbi di Mahmood sulla partecipazione. O forse no…


Nella serata di sabato, dopo la proclamazione quale vincitore del Festival di Sanremo, Alessandro Mahmoud, in arte Mahmood, in conferenza stampa ha accettato l’investitura di rappresentante dell’Italia all’Eurovision Song Contest 2019, che si svolgerà a Tel Aviv il 14, 16 e 18 maggio con semifinali su Rai4 e finale, quella del sabato, su Rai1.

Mahmood | Credits: dilei.it

Tra ieri e oggi, però, sono uscite diverse dichiarazioni rilasciate dall’artista di Milano a RTL 102.5, a La Stampa e a Radio Deejay dove emergono perplessità.

A RTL 102.5 ha detto:

Vi farò sapere perché è ancora tutto un work in progress, stiamo guardando due cose, vi dirò al più presto.

A La Stampa ha dichiarato:

Non lo so, dobbiamo capire meglio. Abbiamo visto quanto lavoro comporta e dobbiamo capire bene.

A Radio Deejay, stamane, da Linus e Nicola Savino (che l’Eurovision l’hanno commentato nel 2014) in Deejay chiama Italia, ha affermato:

Siccome la vittoria è stata un po’ inaspettata ancora non abbiamo messo la testa sul tema Eurovision perché stiamo ancora organizzando le ultime cose, ma sicuramente nei prossimi giorni ci penseremo. In caso andrei comunque con Soldi.

Va spiegato un fattore importante: Mahmood ha rilasciato tutte queste dichiarazioni all’indomani della vittoria sanremese, ancor prima di qualsiasi incontro/confronto con la casa discografica e soprattutto con la Rai.

Dichiarazioni quindi che arrivano da un artista (Mahmood) a cui deve essere ancora spiegato nel dettaglio cosa comporterà questa partecipazione e gli impegni che avrà.

Dunque nulla al momento per cui allarmarsi. Nei prossimi giorni, se non già nelle prossime ore, dovrebbe essere tutto più chiaro, augurandoci che Mahmood non abbia nessun ripensamento, così come per la Universal (in fondo per una major di questo livello, l’investimento per la partecipazione non dovrebbe essere di certo un problema).


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

7 Risposte

  1. Andrea ha detto:

    Credo che uno dei problemi sia il Sanremo Giovani World Tour a cui Mahmood dovrebbe partecipare. Si svolgerà nella prima metà di aprile andandosi a intersecare come perioodo con gli eventi pre-Eurovision.

    • Staff ha detto:

      Gli eventi pre-Eurovision sono eventi non obbligatori, che molti dei nostri rappresentanti hanno saltato, l’importante che sia disponibile per l’intero periodo del concorso.

  2. protovit ha detto:

    Sarebbe davvero un peccato se decidesse di non partecipare all’Esc 2019. L’accoglienza del brano sembra piuttosto favorevole e tutti i vari filmati che ho avuto modo di vedere sinora (le varie #Top8 di Esc2019) ci posizionano con questa canzone nelle primissime posizioni. Quindi avremmo un’altra buona chance di classificarci bene anche quest’anno. Oltre al fatto che già tutta la comunità lgbtq europea (qualche notizia sulla sua vita sentimentale?) è in fermento…Forza Mahmood! :)

  3. Maurizio ha detto:

    Non ci sono dubbi che parteciperà all’Eurovision, non ci saranno defezioni dell’ultimo momento e sicuramente non avrà problemi ad andare a Tel Aviv, visto che gli organizzatori hanno dichiarato che lo aspettano a braccia aperte.

  4. Giovanni ha detto:

    Deve assolutamente partecipare lui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: