Eurovision 2019: Mahmood con “Soldi” migliora ancora nelle seconde prove


Report Live da Tel Aviv | Si è svolta pochi minuti fa la seconda prova di Mahmood sul palco dell’Eurovision 2019 all’Expo Tel Aviv. Il vincitore di Sanremo 2019 ha cantato “Soldi” dopo le prime prove del 10 Maggio scorso: le seconde prove rappresentano un modo per affinare tutti i dettagli dell’esibizione e prendere ulteriore confidenza con palco e telecamere.

Nessun cambiamento drastico rispetto alla performance precedente, ma tanti piccoli aggiustamenti che hanno permesso all’esibizione di “Soldi” di essere maggiormente curata ed incisiva.

Foto: Thomas Hanses

Il principale miglioramento ha riguardato le telecamere, che ora prediligono inquadrature più strette e taglienti rispetto alle ampie vedute originariamente impostate dal team organizzativo. E’ un cambiamento importante, che fa contrasto anche a molte altre esibizioni, dove invece permangono troppi campi larghi.

Le telecamere seguono il ritmo incalzante della musica, si avvicendano a tempo e colgono tanti dettagli, tra cui il battito di mani di Mahmood e dei tre ballerini sul palco. L’insieme rende l’atmosfera un po’ urban della canzone e contribuisce a mettere alla luce il senso del testo.

Foto: Thomas Hanses

Rimangono le discusse banconote che prendono fuoco, stavolta riportate anche sul ledwall disposto sotto al pavimento del palco, lasciando tuttavia ampio spazio a grafiche geometriche rosse e blu, dove scorrono triangoli, sagome di Mahmood che balla e inquadrature del bambino riprese dal video ufficiale del brano.

Incisive e ben pensate le frasi che scorrono sullo sfondo, che riportano in inglese le frasi più salienti del testo della canzone, comprendendo una immediata comprensione del significato del brano a tutti gli ascoltatori: tra queste ci sono “When you lose your pride” o “It hurts to be alive” e infine la chiusura su “Money can’t buy your love”.

Foto: Thomas Hanses

C’è anche stato spazio, tra un take e l’altro, per un cambio d’abito per Alessandro Mahmoud: da una iniziale camicia bianca a maniche lunghe su pantaloni neri, si è passati a una camicia a maniche corte bianca, rossa e nera, che ha creato maggiore contrasto con i ballerini in outfit nero, ma allo stesso tempo maggiore armonia con i colori della scenografia.

Vocalmente, nulla da dire su Mahmood che, dopo l’influenza degli scorsi giorni, pare essersi ripreso alla grande. Prove senza problemi, quindi, dal punto di vista della qualità vocale, dove continua a sperimentare un finale più alto rispetto a quanto sentito a Sanremo, che probabilmente crea più pathos e maggiore incisività.

LEGGI ANCHE: Eurovision 2019, Mahmood canterà nella seconda metà della finale

Insomma, ci sono tutte le carte in regola per portare a casa un’altra ottima classificazione per l’Italia all’Eurovision 2019. Grazie Mahmood!


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...