Eurovision Song Contest 2019: San Marino canterà nella prima metà della finale


Nella tradizionale conferenza stampa post semifinale, i dieci paesi qualificati hanno sorteggiato in quale metà finale saranno chiamati a cantare. Molto fortunata Kate Miller Heidke, la rappresentante australiana, in grande ascesa, che ha pescato la seconda metà, come Serbia, Bielorussia, Estonia e Islanda.

Serhat ha invece pescato la prima metà, come Grecia, Repubblica Ceca, Cipro e Slovenia. Considerando anche i cinque paesi Big e Israele, che conoscono già la metà di appartenenza, la situazione attuale è questa:

PRIMA META’

  • CIPRO: Tamta – Replay
  • GERMANIA: S!Sters – Sister
  • GRECIA: Katerine Duska – Better Love
  • REPUBBLICA CECA: Lake Malawi – Friend of a friend
  • SAN MARINO: Serhat – Say na na
  • SLOVENIA: Zala Kralj & Gasper Santl – Sebi

SECONDA META’

  • ISRAELE: Kobi Marimi – Home (posizione già sorteggiata: 14)
  • AUSTRALIA: Kate Miller-Heidke – Zero gravity
  • BIELORUSSIA: Zena – Like it
  • ESTONIA: Victor Crone – Storm
  • FRANCIA: Bilal Hassani – Roi
  • ISLANDA: Hatari – Hatrid mun sigra
  • ITALIA: Mahmood – Soldi
  • REGNO UNITO: Michael Rice – Bigger than us
  • SERBIA: Nevena Bozovic – Kruna
  • SPAGNA: Miki – La venda

Rimangono,  per 10 posti, sette caselle della prima metà e appena tre della seconda. E giovedì cantano due superfavorite, Paesi Bassi e Russia.

Ricordiamo che a parte Israele, la cui posizione è stata sorteggiata per intero durante il meeting dei capidelegazione, per tutti gli altri l’effettivo ordine di uscita sarà determinato, sulla base del sorteggio post semifinale, nella notte fra giovedì e venerdì, quando anche gli ultimi dieci finalisti avranno pescato la metà di competenza.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Commenta questa notizia...