L’Eurovision 2019 è stato seguito da 182 milioni di telespettatori


Pubblicati ufficialmente dall’EBU i dati riguardanti il numero complessivo di telespettatori che ha seguito questa edizione dell’Eurovision Song Contest, pari a 182 milioni (ovvero chi ha seguito l’evento per almeno un minuto).

Si tratta di fatto, dello stesso dato ottenuto nel 2017, in calo invece rispetto ai 186 milioni del 2018. Bene la finale di sabato 18 maggio, che ha ottenuto uno share medio del 36,7%, più del doppio di quello che è normalmente lo share medio in Prime Time per le tv dei 40 paesi analizzati.

Ascolti complessivi Eurovision 2019L’evento si conferma ancora una volta attrattivo per il pubblico più giovane: nei 40 mercati analizzati, in media il 45,3% dei giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni ha seguito la finale (2 punti percentuali in più rispetto al 2018 e dato 4 volte maggiore – 11,7% – rispetto alla media dei canali che hanno trasmesso l’Eurovision).

Come ormai ogni anno, il record per share spetta all’Islanda (98,4%), che ha ottenuto il miglior risultato dal 2014, quando totalizzò il 98,6%. Degli altri dati a livello europeo abbiamo già scritto nei giorni scorsi nel nostro articolo dedicato, così come del buon risultato ottenuto da Rai 1 nella finale di sabato 18 maggio (secondo miglior dato dal nostro ritorno in gara ad oggi).

Interessanti anche i numeri relativi al canale Youtube ufficiale dell’evento, che ha registrato 40 milioni di spettatori unici da 225 territori durante la settimana dell’Eurovision 2019.

Il 72% delle visualizzazioni delle dirette streaming delle tre serate eurovisive, sempre sul canale Youtube ufficiale, riguardava un pubblico con età inferiore ai 35 anni.



Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Commenta questa notizia...