Eurovision 2020: Amsterdam si tira indietro? Rotterdam è pronta


In seguito alla vittoria di Duncan Laurence, l’Eurovision Song Contest è diventato uno degli argomenti di punta nei Paesi Bassi.

In quale città olandese si terrà il concorso canoro l’anno venturo?

Le proposte sono diverse, ma è logico pensare che l’attenzione sia puntata soprattutto sulla capitale Amsterdam e su Rotterdam, secondo centro per importanza nel paese.

Tra i politici “amsterdammers” è già scontro, tra chi vorrebbe che l’Eurovision si tenesse nella capitale e chi invece pensa che la città abbia già abbastanza a cui pensare nei prossimi mesi.

Per il 2020, infatti, sono previsti già altri eventi ad Amsterdam. Ad esempio gli Europei di Calcio, che in una rinnovata formula vedranno partite giocarsi in varie parti d’Europa. Quattro di esse si terranno proprio nella capitale olandese a giugno.

Ad agosto ci sarà inoltre l’edizione 2020 del SAIL, il più grande evento nautico al mondo, che vedrà sfilare sull’acqua vari tipi di imbarcazioni, dagli antichi velieri alle moderne barche.

Durante l’ultimo consiglio comunale, il partito Democrats 66 ha chiesto apertamente il parere del sindaco Femke Halsema, come riportato dal giornale olandese Algemeen Dagblad.

Femke Halsema, sindaco di Amsterdam

La prima cittadina sembra restia a battersi affinché l’Eurovision arrivi nella capitale, si è detta infatti non interessata a prendere parte a una dura lotta per accaparrarsi l’evento.

Per la Halsema non è illogico che la kermesse continentale si tenga ad Amsterdam, perché in altre nazioni è stata spesso ospitata dalla capitale.

Tuttavia il sindaco è cosciente che la città sia già piuttosto impegnata, come riportato poco sopra.

Saremmo molto entusiasti ma non ostacoleremo le altre città. Siamo una capitale responsabile, non innescheremo una battaglia di prestigio con altri centri, affronteremo la questione in maniera elegante.

Amsterdam attenderà quindi di saperne di più dall’emittente pubblica AVROTROS, che insieme alla NPO e alla NOS si occuperà di organizzare l’Eurovision 2020, e poi deciderà se inviare il proprio piano organizzativo.

L’Ahoy di Rotterdam

D’altro canto Rotterdam è pronta a incaricarsi dell’onore e onere di ospitare il concorso musicale. La città è entusiasta e sta facendo il possibile per chiudere il prima possibile la propria proposta.

È ancora l’Algemeen Dagblad a riportare le parole dell’assessore al turismo Said Kasmi, secondo il quale la procedura di gara di Rotterdam è già pronta all’80%, mancherebbero solo alcune rifiniture.

Said Kasmi

Già prima della vittoria di Duncan Laurence, infatti, la città si è messa all’opera creando un comitato direttivo che riunisce i rappresentanti dell’Ahoy, sede di importanti eventi sportivi e musicali con una capienza pari a 16mila posti, e quelli degli enti turistici ed artistici Rotterdam Partners e Rotterdam Festivals.

L’ostacolo più grande, come immaginabile, è quello economico. Per l’organizzazione dell’evento sono previsti 30 milioni di euro. L’assessore Kasmi è fiducioso:

Vogliamo ospitare il festival e siamo pronti a trovare le risorse disponibili affinché questo avvenga. Ma non possiamo farlo da soli. Il governo, le emittenti televisive e gli sponsor devono aiutarci. Dobbiamo focalizzarci su quanto e cosa è possibile fare, perché bisogna anche pensare ai cittadini di Rotterdam.

Ma con la nostra lunga esperienza nell’organizzazione di questo genere di grandi eventi, possiamo gestirla molto bene. L’Ahoy ha già ottimi contatti con la città di Hilversum, e anche Rotterdam Partners ha una rete eccellente di contatti. A livello amministrativo sono io a occuparmi dei vari incontri. In questo modo avremo successo.

La “sfida” con Amsterdam non lo spaventa, anzi, Kasmi è convinto che Rotterdam sia in una posizione migliore al momento:

Amsterdam sarà il nostro competitor principale, ma il loro calendario eventi è già fitto, considerando anche il gran premio di Formula 1 che si terrà a Zandvoort.

Dobbiamo focalizzarci su noi stessi, con la nostra esperienza con grandi eventi come la partenza del Tour de France e gli MTV Awards, le buone infrastrutture e i servizi, oltre alla nostra infinita energia, abbiamo tutto quello che serve.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Commenta questa notizia...