Sanremo 2020: tutto quello che sappiamo sulla nuova edizione del Festival


É durato un solo anno il format della gara unica al Festival di Sanremo: con l’edizione numero 70 ritorna infatti la divisione tra Big e Nuove Proposte.

Credits: Rai

Questa è la prima grande novità voluta da Amadeus, che ha quindi deciso di puntare sulla formula festivaliera alla quale siamo abituati dal lontano 1984, anno di introduzione della categoria per gli artisti emergenti.

Alla gara dei Big, che saranno in 20, se ne affiancherà un’altra con 8 artisti in gara che verranno selezionati tramite tre percorsi differenti.

Dal regolamento, pubblicato online dalla Rai nella giornata di lunedì, emerge che un posto degli 8 spetterà di diritto al vincitore di Sanremo Young 2019. La trasmissione, condotta nello scorso marzo da Antonella Clerici (e al momento cancellata dal palinsesto Rai per la stagione 2019-2020), aveva visto trionfare la 15enne Tecla Insolia, che è dunque la prima finalista di diritto della competizione delle Nuove Proposte.

La partecipazione della giovanissima cantante di Piombino sarebbe impossibile con il vecchio regolamento che prevedeva un’età minima di 16 anni per accedere alla competizione. Tale limite è stato appositamente abbassato a 15 anni per questa nuova edizione.

Altri 2 posti saranno assegnati come da consuetudine tramite Area Sanremo, di cui è direttore artistico dal 2018 Massimo Cotto. Si tratta di un concorso dal quale in passato sono usciti 2 vincitori del Festival come Mahmood (nel 2015 e vincitore lo scorso anno) ed Arisa (nel 2008, vincitrice tra le Nuove Proposte nel 2009 e tra i Big nel 2014).

I restanti 5 posti verranno infine assegnati tramite Sanremo Giovani. Le candidature per tale competizione sono aperte fino al 16 Ottobre: alla loro chiusura verranno selezionati 60 artisti, che diventeranno 20 dopo le audizioni live.

I cantanti rimasti in gara si contenderanno i 10 posti per la finalissima del 17 Dicembre attraverso 2 semifinali nelle quali il giudizio spetterà alla Commissione Musicale e ad una Giuria Demoscopica, mentre in finale si aggiungeranno il televoto e la Giuria Televisiva. Le tre serate saranno trasmesse in diretta su Rai 1, assieme a due puntate speciali che serviranno a presentare i 20 artisti rimasti in gara.

Per quanto riguarda invece la categoria Big, secondo le ultime indiscrezioni di stampa, l’annuncio dei 20 artisti in gara verrà fatto il 6 Gennaio nella puntata speciale dell’Epifania de “I Soliti Ignoti” abbinata alla Lotteria Italia.

Inoltre il conduttore e direttore artistico Amadeus nella recente intervista a “Domenica In” con Mara Venier ha rivelato altri dettagli del suo Sanremo 2020.

La divisione nelle due categorie porterà anche ad un cambiamento nella struttura della settimana festivaliera. Ritornerà al giovedì la serata delle cover che quest’anno sarà un omaggio alle canzoni che in 70 edizioni hanno segnato la storia del Festival.

Annunciata la presenza di Fiorello (non si sa ancora in quale ruolo) e confermato l’interesse nel riportare ospiti internazionali. Il nome che circola e che lo stesso Amadeus ha commentato è quello di Madonna, già ospite dell’ultimo Eurovision a Tel Aviv con una performance che ha fatto discutere.

Tuttavia l’artista sarà impegnata nei giorni del Festival con il suo “Madame X Tour” a Londra dunque la sua partecipazione è destinata a rimanere solo una suggestione.

Infine, manca ancora l’ufficialità riguardo alla partecipazione dell’Italia al prossimo Eurovision Song Contest e al metodo di selezione del brano ma l’augurio è che, nonostante un nuovo cambio di format della gara, da Sanremo possa uscire un nuovo successo eurovisivo così com’è stata “Soldi” di Mahmood quest’anno.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Commenta questa notizia...