Eurovision: Jon Ola Sand lascerà il posto di supervisore esecutivo


L’annuncio arriva a sorpresa, ed è di quelli destinati a cambiare, nel prossimo futuro, molte cose all’interno dell’Eurovision Song Contest.

Jon Ola Sand lascerà infatti il ruolo di supervisore esecutivo dell’evento al termine dell’edizione di Rotterdam nel 2020.

Jon Ola Sand | Credits: Thomas Hanses / EBU

Sand abbandonerà anche il posto di capo degli eventi live (che comprendono Junior Eurovision, Eurovision Young Musicians ed Eurovision Choir of the Year).

Il norvegese, nel 2011, aveva preso il posto dello svedese Svante Stockselius, che dall’edizione del 2003 a quella del 2010 aveva preso in mano le redini del concorso, trasformandolo radicalmente con l’introduzione prima di una e poi di due semifinali in aggiunta alla tradizionale finale del sabato, visto il pressing di numerosissimi Paesi per entrare in gara.

Queste le dichiarazioni di Sand al sito dell’Eurovision:

L’ultima decade all’EBU è stata fantastica e stimolante, ma sarà anche bello tornare a casa. Sono stato coinvolto nell’Eurovision Song Contest per oltre vent’anni, prima come capodelegazione della Norvegia, quindi come produttore esecutivo a Oslo nel 2010, e infine ho avuto il privilegio di essere il capitano della nave a Ginevra negli ultimi 9 anni.

Rotterdam sarà il mio decimo concorso da supervisore esecutivo, e mi sembra un ottimo momento per passare la mano e accettare una nuova sfida alla NRK. Nel mio nuovo ruolo lavorerò perché la NRK continui a essere una tv pubblica di classe mondiale e che resti nella miglior salute possibile in futuro.

Sand, infatti, sarà capoufficio nella tv di Stato norvegese. Sempre dal sito ufficiale del concorso è stato inoltre annunciato l’inizio della ricerca del suo successore.

Sarà l’undicesimo dopo Rolf Liebermann (Svizzera), Miroslav Vilcek (Jugoslavia), Clifford Brown (Regno Unito), Frank Naef (Svizzera), Christian Clausen (Danimarca), Christine-Marchal-Ortiz e Marie-Claire Vionnet (Francia), Sarah Yuen (Regno Unito), Svante Stockselius (Svezia) e appunto Jon Ola Sand.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Commenta questa notizia...