Eurovision 2020: gli Hooverphonic in gara per il Belgio


Si inaugura con un nome di peso il cast del prossimo Eurovision Song Contest.

È il Belgio ad annunciare il primo concorrente – anzi, la prima band – in gara nel concorso musicale europeo, che si terrà dal 12 al 16 maggio 2020 a Rotterdam, nei Paesi Bassi.

Trattasi di un progetto di grande successo in patria, che gli italiani conoscono da anni: gli Hooverphonic.

Ricordate l’iconica “Mad about you“? Era il 2000 quando il gruppo belga scalava le nostre classifiche con questo brano, tramutandolo in un evergreen.

L’attuale line-up degli Hooverphonic, con la cantante Luka Cruysberghs e i fondatori Alex Callier e Raymond Geerts.

Da allora la voce della band è cambiata, più di una volta. La più “longeva” e famosa, Geike Arnaert, ha lasciato spazio a Noémie Wolfs, che ha cantato altre due hit recenti, “Anger never dies” e “Amalfi“.

Dal 2018 davanti al microfono c’è la giovanissima Luka Cruysberghs, 18enne vincitrice della quinta edizione di “The Voice van Vlaanderen”, la versione del talent per il pubblico delle Fiandre.

A guidarla nel programma canoro fu Alex Callier, uno dei membri fondatori degli Hooverphonic, tutt’ora nel gruppo assieme a un altro pilastro del progetto musicale belga attivo dal 1995, il chitarrista Raymond Geerts.

Il Belgio, quindi, non si allontana dal binomio con The Voice. Negli ultimi sette anni, ben sei volte il paese si è fatto rappresentare da un cantante passato dallo show televisivo: Roberto Bellarosa, Axel Hirsoux, Loïc Nottet, Laura Tesoro, Blanche e Eliot.

Nelle note degli Hooverphonic risiedono tutte le speranze belghe di tornare in finale all’Eurovision dopo le docce fredde giunte negli ultimi due anni, con l’eliminazione di “A matter of time” di Sennek (che vede fra gli autori proprio il bassista Alex Callier!) e “Wake up” di Eliot.

Il brano che la band canterà a Rotterdam è ancora top secret, lo scopriremo nei prossimi mesi.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Commenta questa notizia...