“Open Up”: Rotterdam si apre al mondo intero per l’Eurovision 2020


Il 18° slogan dell’Eurovision Song Contest sarà “Open Up”. Per la prossima edizione dell’Eurovision, Rotterdam e i Paesi Bassi mandano un messaggio di apertura ed inclusione al mondo intero in vista della competizione che si terrà al Rotterdam Ahoy dal 12 al 16 maggio 2020 in virtù della vittoria di Duncan Laurence a Tel Aviv con “Arcade”.

Credits: NPO

Introdotto nei giorni scorsi da un criptico video intitolato “What is really about?” il motto di quest anno si rivela un modo per permettere ad ogni fan della manifestazione di enfatizzare ciò che l’Eurovision rappresenta dal proprio punto di vista.

Da questa frase, volontariamente lasciata in sospeso come ha spiegato Sietse Bakker, l’Executive Producer Event del prossimo Eurovision, si partirà per sviluppare lo show del prossimo anno:

 Lo slogan “Open Up” è volutamente incompleto. Aprirsi agli altri. Aprirsi alla musica. Aprirsi a Rotterdam. Aprirsi a… Qualsiasi cosa vogliate! Sentitevi liberi di completare lo slogan come preferite. In questo modo potremo conoscerci meglio l’uno con l’altro.

Per Bakker questo è il motto ideale per riflettere l’identità nazionale e la cultura dei Paesi Bassi. Una nazione notoriamente aperta e che difende la libertà individuale promuovendo l’integrazione e il confronto tra i popoli. L’Executive Producer Event continua affermando che si tratta anche di un modo per descrivere il presente:

Le persone sono preoccupate per l’aumento della polarizzazione e la libertà non è così scontata per tutti come dovrebbe essere. Con lo slogan ‘Open Up’ invitiamo calorosamente le persone ad aprirsi agli altri, a opinioni diverse, alle storie degli altri e ovviamente alla musica altrui.

Tale slogan assume anche un particolare significato storico dato che il 2020 segnerà l’80° anniversario del bombardamento di Rotterdam durante la Seconda Guerra Mondiale e contemporaneamente il 75° anniversario della liberazione della città.

Quest’ultima ricorrenza sarà un momento per ricordare la rinascita della cittadina olandese e quindi la sua riapertura all’Europa e al mondo, come sottolineato da Jon Ola Sand, prossimo al suo ultimo Eurovision da Executive Supervisor, che aggiunge:

“Open Up” è lo slogan perfetto per l’Eurovision Song Contest che celebra la sua 65° edizione. Nel 1956, solo 7 paesi potevano seguire la competizione e da allora ci siamo aperti a tutta l’Europa, all’Australia e adesso, via streaming, al mondo intero. I valori dell’Eurovision Song Contest sono universalità e inclusività e la nostra fiera tradizione di celebrare la diversità attraverso la musica. Adesso possiamo aggiungerne un altro che è apertura.

Anche quest’anno assieme allo slogan non è stato svelato il logo della manifestazione per il quale dovremo ancora attendere diverse settimane.

In compenso nella mattinata di oggi sono anche stati rivelati 4 dei 5 membri del Design Team della prossima edizione dell’Eurovision Song Contest. Si tratta di Henk Jan van Beek (luci), Thijs PetersJeroen ten Brinke (audio) e Hans Cromheecke (video). Il Technical Production Head sarà invece Erwin Rintjema.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Commenta questa notizia...