Eurovision 2020: la Bulgaria torna con VICTORIA, lanciata da X Factor


La Bulgaria torna all’Eurovision Song Contest dopo un anno di pausa, e questa mattina ha annunciato la propria rappresentante. Si tratta di Victoria Georgieva, che nel suo percorso artistico stilizza il nome in VICTORIA.

Victoria Georgieva | Credits: BNT / EBU

Nata il 21 settembre 1997 a Varna, Victoria Georgieva è stata protagonista della quarta stagione della versione bulgara di X Factor, in cui è arrivata fino alla nona settimana (arrivando sesta) cantando, tra le altre, “Hello” di Adele, “Hot Stuff” di Donna Summer, “Titanium” di David Guetta e Sia e “Aquarius/Let the Sunshine in” dei The 5th Dimension.

Dopo l’esperienza a X Factor, all’artista è stato offerto un contratto con Virginia Records, che però non ha sottoscritto. Ha invece rimpolpato la scuderia della Monte Music, rilasciando “Nishto Sluchayno” (con VenZy e Niki Balakov) e poi “Nezavarshen roman“.

Più di recente, lo scorso 21 giugno, ha reso pubblica “I wanna know“, che conta poco più di 700.000 visualizzazioni su YouTube. L’album di debutto è previsto per il 2020.

L’attuale casa discografica di Victoria, la Ligna Studios, è partner della BNT, la tv di Stato della Bulgaria, per la partecipazione del Paese all’Eurovision; la casa britannica Ostereo distribuirà la canzone, mentre la Entiendo collaborerà, come dal 2016, alla produzione.

Queste le parole della cantante scelta per l’Eurovision 2020:

All’inizio del 2019, non avrei mai potuto immaginare quante opportunità avrei avuto. Sono orgogliosa di essere l’artista bulgara a Rotterdam. Sono privilegiata nell’essere in grado di fare musica in cui credo e i avere la libertà di essere quella che sono. Essere l’ambasciatrice della Bulgaria su un palco così grande è un’enorme responsabilità.

Così, invece, la sua produttrice e manager, Genoveva Christova:

Voglio ringraziare la BNT per la fiducia e l’atteggiamento cooperativo. Il nostro sforzo è di unire le qualità e i sogni delle persone creative di qui e di dar loro esposizione internazionale.

Oltre all’artista e alla manager, al sito ufficiale dell’Eurovision ha parlato anche il direttore generale della BNT, Emil Koshlukov:

Vorrei esprimere la mia gratitudine ai nostri partner dei Ligna Studios, perché l’Eurovision Song Contest pone nuove opportunità per la comunità creativa bulgara. Per noi, come emittente pubblica, questo progetto è anche un’opportunità senza prezzo di estendere la nostra partnership con un’organizzazione importante come l’EBU. Sono inoltre contento che questa partnership ci sia nel bel mezzo delle celebrazioni per il 60° anniversario della BNT. Questo corrisponde alla nostra visione per il futuro del servizio pubblico in Bulgaria come uno dei maggiori motori per un cambiamento in positivo della società.

La canzone di Victoria sarà resa nota in un secondo momento.

La Bulgaria ha partecipato all’Eurovision Song Contest 12 volte, raggiungendo in quattro occasioni la finale. Tra il 2005 e il 2013 ci è riuscita solo nel 2007, con il quinto posto di Elitsa Todorova e Stoyan Yankoulov, in gara con “Water” (si sarebbero ripresentati, senza fortuna, nel 2013).

Dopo due anni di pausa, nel 2016 Poli Genova (anche lei di ritorno) ha chiuso quarta con “If love was a crime“, nel 2017 Kristian Kostov è arrivato secondo con “Beautiful mess” e infine, nel 2018, il supergruppo Equinox, creato apposta per l’evento, ha portato “Bones” al 14° posto.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Commenta questa notizia...