Ultima edizione per The Next Star for Eurovision: dal 2021 Israele cambierà metodo di selezione


Quella iniziata il 20 novembre sarà l’ultima edizione di “The Next Star for Eurovision” (“HaKochav Haba – The Next Star – 2020”) a decretare il rappresentante israeliano per l’Eurovision Song Contest.

HaKochav Haba (the next star) 2020

Come riportato dal portale israeliano Y Net, dal 2021 la tv israeliana KAN ha previsto di produrre un nuovo show che dovrà individuare sia l’artista che la canzone per la competizione europea.

Non si tratterebbe di uno stravolgimento del format della selezione in quanto già quest’anno, in virtù del nuovo regolamento di “The Next Star”, il brano che l’artista vincitore porterà all’Eurovision non verrà più scelto internamente dopo la vittoria ma sarà determinato in un’ulteriore competizione, organizzata sempre da KAN.

La scelta della rete è dettata dalla necessità di produrre un programma di selezione interno al broadcast, in quanto “The Next Star” è realizzato dalla rete privata Keshet, che non è affiliata all’EBU.

Bisogna tornare al 2015, anno in cui nasce il talent, per capire come si è arrivati a questa situazione.

Fino al 2014 infatti, l’IBA (Israel Broadcasting Authority) si occupava, oltre che della partecipazione all’Eurovision, del processo di selezione. Dal 1981 veniva messo in onda (con diverse interruzioni, per esempio Dana International nel 1998 fu scelta internamente) il concorso televisivo “Kdam” che durò fino al 2013. La rete pubblica IBA già preda di gravi dissesti finanziari smise di produrre la manifestazione nel 2014 e dal 2015 fu appunto la rete privata Keshet a subentare organizzando “The Next Star”.

Nel 2017 la chiusura di IBA, per gli alti costi di produzione e gestione, ha portato alla nascita di KAN (o IPBC) che è diventata membro effettivo dell’EBU a partire dal dicembre 2018. Ciò non ha fatto cambiare il metodo di selezione dell’artista (la canzone, invece, dal 2015 viene scelta internamente a IBA/KAN), almeno fino ad oggi.

Il broadcaster pubblico attualmente sta valutando la produzione di uno show completamente nuovo oppure il reboot dello storico “Kdam”. Per la conduzione del nuovo programma la principale indiziata è Lucy Ayoub, già presentatrice dell’ultimo Eurovision Song Contest a Tel Aviv con i colleghi Erez Tal, Bar Refaeli e Assi Azar.

Si chiuderebbe dunque dopo solo 5 anni il binomio The Next Star/Eurovision: un’unione che fino ad ora ha regalato ad Israele il ritorno, costante, nella finale dell’Eurovision con ciliegina sulla torta la vittoria di Netta nel 2018 con “Toy”.

Gli altri risultati sono stati il 9° posto di Nadav Guedj con “Golden Boy” nel 2015, il 14° di Hovi Star con “Made of Stars” nel 2016, e il 23° sia di Imri Ziv (“I Feel Alive”, 2017) che di Kobi Marimi (“Home”, 2019).


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Commenta questa notizia...