Sanremo 2020, Claudio Fasulo: “Eurovision, l’affluenza è ormai totale”. E rivela…


Nella conferenza stampa giornaliera del Festival di Sanremo si è tornati a parlare anche di Eurovision Song Contest, con particolare riferimento alla novità contenuta nel regolamento della rassegna dei fiori: la previa conferma tramite modulo dell’eventuale partecipazione all’Eurovision dell’artista vincitore in caso di vittoria.

Pubblico Eurovision 2019 | Credits: Andres Putting / EBU

La domanda, in questo senso, è stata posta da Diego Odello di TvBlog, che ha chiesto se ci fosse stato qualche artista che non aveva dato la disponibilità a partecipare alla manifestazione europea, quest’anno di scena all’Ahoy di Rotterdam dal 12 al 16 maggio. La risposta l’ha data il vicedirettore di Rai1, Claudio Fasulo:

Si stanno progressivamente iscrivendo tutti quanti: due giorni fa erano arrivati moduli per 16 candidati. C’è un’accettazione iniziale e poi c’è un modulo che va consegnato, però siamo nell’ambito dei tempi previsti. Solo una volta il vincitore ha abdicato, però l’affluenza per il palco dell’Eurovision Song Contest è ormai totale.

Il riferimento di Fasulo è agli Stadio, che nel 2016 vinsero a Sanremo, ma non andarono all’Eurovision; a rimpiazzare la band di Gaetano Curreri, che trionfò con “Un giorno mi dirai“, fu Francesca Michielin con “Nessun grado di separazione“, poi andata a Stoccolma con il titolo di “No degree of separation” e lo stesso testo del Festival con l’inserimento di sei versi in inglese. Il risultato conseguito fu il 16° posto.

L’anno scorso Mahmood, dopo la vittoria sanremese con “Soldi“, fece prendere uno spavento non indifferente a moltissimi eurofan tentennando per un paio di giorni sulla questione eurovisiva prima di confermare, tramite i propri profili social, la propria partecipazione a Tel Aviv, dove è poi giunto secondo a soli 26 punti da “Arcade” di Duncan Laurence, vincitore per i Paesi Bassi e ragione per cui quest’anno si va a Rotterdam.

Quest’anno, come detto, la partecipazione eurovisiva è subordinata alla spedizione, firmata, del modulo con cui si accetta che la vittoria ha come conseguenza il viaggio a Rotterdam. Dal regolamento:

Nel caso che l’Artista vincitore del Festival non consegni il modulo nei tempi indicati, RAI si riserva il diritto di scegliere l’Artista che la rappresenterà all’Eurovision Song Contest secondo propri criteri, senza che il suddetto Artista vincitore abbia nulla a pretendere.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Commenta questa notizia...