Eurovision 2020: fra le scelte possibili per la Russia anche Polina Gagarina e Dima Bilan


La Russia si prepara come ormai da tempo a selezionare internamente il proprio artista per l’Eurovision Song Contest 2020. Pochissime informazioni circolano come sempre dai canali ufficiali, in particolare da Channel One, ma da quanto emerge, anche sondando i gusti del pubblico russo, ci sarebbero sei nomi fra le possibili scelte.

Si tratta in parte di personaggi già molto noti al pubblico eurovisivo ed in parte di artisti ai vertici delle classifiche nazionali, che avrebbero più volte manifestato il desiderio di esserci.

Anzitutto, Dima Bilan: vincitore dell’edizione 2008 a Belgrado col brano ‘Believe‘, secondo nel 2006, ha una solida carriera in patria, supportata da sette vittorie agli MTV Europe Music Awards come “Best Russian Act”, ma fuori dalle mura nazionali non ha ancora trovato la consacrazione.

Il secondo nome noto è quello di Polina Gagarina. Forse la entry russa più convincente degli ultimi anni, seconda davanti a Il Volo nel 2015 con “A million voices“, è uno dei nomi più famosi al femminile della musica russa, ma sostanzialmente, non ha più eguagliato quel risultato nemmeno in termini di vendite.

Poi ci sono due nomi sulla cresta dell’onda. La prima è Julia Sievert, in arte Zivert. In corsa nel 2019 per il “Best Russian Act” agli MTV European Awards, il suo brano “Credo” è da due mesi e mezzo in testa alle classifiche nazionali. Sonorità anni 80, in soli due anni di carriera è diventata, alla soglia dei trent’anni, uno dei personaggi di spicco fra giovani e giovanissimi.

Come anche i Little Big, che con Zivert hanno condiviso la candidatura al “Best Russian Act”. Alfieri della musica rave russa, la band di San Pietroburgo riempie da diversi anni le dancefloor russe.

Già nella shortlist della passata stagione, un altro nome del quale si parla con insistenza è quello di Olga Buzova: cantante, conduttrice ed influencer, è popolarissima fra i giovanissimi ed ha 19 milioni di followers su Instagram.

Infine, Alexander Pananayotov. A 35 anni, il cantante di origini ucraine, ne ha appena festeggiati 15 di carriera. Quattro volte in gara alle selezioni russe per l’Eurovision, nel 2016 ha cercato un rilancio a The Voice of Russia dopo una fase discendente a livello discografico.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...