Il serale di Amici lascia libero l’Eurovision per la prima volta dal 2013?


Era ormai diventata una costante la sfida tra il serale di Amici di Maria De Filippi e la finale dell’Eurovision Song Contest, due competizioni musicali allo scontro diretto del sabato sera sulle due ammiraglie dei rispettivi gruppi televisivi, Mediaset e Rai.

Bisogna risalire alle primissime edizioni con il ritorno dell’Italia in gara, quelle del 2011 e 2012, per trovare su Canale 5 una proposta differente. E pare che quest’anno, per “grazia mariana”, si torni alle origini.

Amici avrà infatti inizio in netto anticipo rispetto alle ultime edizioni: partenza fissata per venerdì 28 febbraio, con il talent che in linea teorica (vista la risaputa mobilità dei palinsesti) dovrebbe poi spostarsi di sabato contro Ballando con le stelle di Milly Carlucci.

Dato che nella lunga storia del programma non si è mai andati oltre le 11 puntate (l’anno scorso sono state 9), possiamo dire quasi con certezza che la finale del 16 maggio dell’Eurovision sarà libera dalla concorrenza diretta di Amici.

Eurovision 2020 Bonolis

I calcoli sono semplici: partendo il 28 febbraio, con 9 puntate Amici terminerebbe il 25 aprile, ma è improbabile trattandosi di un giorno di festa. Ne consegue che la più conveniente chiusura a 10 puntate avverrebbe il 2 maggio, mentre con 11 puntate, il massimo mai raggiunto, la finale cadrebbe la sera del 9 maggio.

Dunque Canale5 come deciderà di controprogrammare l’Eurovision? I listini pubblicitari indicano fin da adesso per i sabati di maggio la presenza di Avanti un altro! Pure di sera, il game sopra le righe di Paolo Bonolis, senza però fornire la data precisa.

Nella peggiore delle ipotesi, Amici potrebbe essere presente in forma di rimontaggio, con il “meglio di” a conclusione del percorso. Ogni dubbio potrebbe venire sciolto da Maria De Filippi stessa, nella conferenza di Amici con i giornalisti prevista mercoledì prossimo, 26 febbraio. Nel qual caso, vi terremo informati.

Palinsesto Canale 5 maggio 2020

La sfida con un quiz non è nemmeno nuova. Nel 2012, quando la finale dell’Eurovision era ancora su Rai 2, sulla prima rete veniva proposto uno speciale di Affari tuoi con Max Giusti, risultando ovviamente il più visto.

Per immaginare un possibile dato Auditel di Avanti un altro! Pure di sera si può tentare di fare riferimento all’ultima messa in onda di mercoledì 6 giugno 2018, quando ottenne 3.428.000 spettatori e il 17,5% di share, in un contesto però di concorrenza debolissima, con Rai 1 ferma al 6,9% e 1.480.000 teste con le inchieste di Petrolio.

Per chiudere, va fatto notare che quest’anno non è previsto nemmeno The Voice of Italy su Rai 2, altro talent che spesso e volentieri ha interferito pesantemente con l’Eurovision durante le semifinali del martedì e giovedì, causando non solo sovrapposizioni di pubblico ma anche scorrettezze “diplomatiche”.

Oltre alla cancellazione di una diretta di Rai 4 nel 2015 (che non ha favorito gli ascolti di Rai 2), rimane memorabile la richiesta della RAI di ottenere la trasmissione di una determinata semifinale nel 2018 proprio per evitare lo scontro con The Voice, per poi ritrovarselo comunque in mezzo a causa di un cambio di palinsesto mal coordinato.

Commenta questa notizia...