Eurovision 2020: Go_A per l’Ucraina, “Solovey” primo storico pezzo interamente in lingua

Si è appena concluso il Vidbir, la selezione nazionale ucraina per l‘Eurovision Song Contest 2020.

A vincere sono i Go_A, che con la loro “Solovey” (questa la traslitterazione del titolo) stabiliscono un primato storico: mai, infatti, l’Ucraina era andata in Europa con una canzone interamente nella propria lingua.

Frammenti più o meno ampi di ucraino, ma sempre mixati con l’inglese, li avevano portati nel 2004 Ruslana con “Wild Dances” (vincente), i GreenJolly nel 2005 con “Razom nas bahato” (19° posto) e Verka Serduchka nel 2007 con “Dancing Lasha Tumbai” (2° posto, con inserti anche di tedesco e russo).

Questi i sei artisti che hanno partecipato alla finale.

  • KRUTЬ – 99
  • Jerry Heil – #Vegan
  • Go_A – Соловей (Solovey)
  • David Axelrod – Horizon
  • KHAYAT – Call for love
  • TVORCHI – Bonfire

Tre i giurati: Andriy Danylko (alias Verka Serduchka, 2° posto all’Eurovision 2007), Vitaliy Drozdov, produttore radiofonico, e Tina Karol, in gara in Europa per l’Ucraina nel 2006.

Si è esibita durante la finale Jamala, vincitrice dell’Eurovision nel 2016 con “1944“, così come Tina Karol stessa. Ha aperto lo show Verka Serduchka.

I Go_A hanno ottenuto il massimo dei punti, 6, sia al televoto che per i tre giurati. Questa la classifica:

  1. Go_A – Соловей (Solovey) 12 (6+6)
  2. KHAYAT – Call for love 9 (4+5)
  3. KRUTЬ – 99 9 (5+4)
  4. TVORCHI – Bonfire 5 (2+3)
  5. David Axelrod – Horizon 5 (3+2)
  6. Jerry Heil – #Vegan 2 (1+1)

Il gruppo Go_A si compone di quattro elementi, che pongono al centro del loro discorso musicale un mix tra suoni dance moderni, chitarre e strumenti a percussione africani.

Non è la prima volta che si presentano all’estero, dal momento che hanno cantato in Israele, Polonia e Bielorussia. La vocalist è Kateryna Pavlenko.

L’Ucraina, due volte vincitrice, canterà nella seconda metà della prima semifinale, in diretta il 12 maggio su Rai4 alle ore 21 e in cui l’Italia ha diritto di voto.

Lo scorso anno si sarebbe dovuta presentare con “Siren Song” di MARUV, ma l’artista è stata al centro di una polemica che, in brevissime parole, è stata incentrata sull’attività dell’artista in Russia, fatto non contemplato, e anzi osteggiato, dal contratto eurovisivo della UA:PBC.

L’interprete ha rinunciato, la tv ucraina ha cercato secondo, terzo e quarto classificato, ma ricevendo ogni volta un secco no, prima di comunicare il ritiro.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Una risposta

  1. Franck ha detto:

    Ecco il primo serio rivale di Diodato per la vittoria nel maggio ! Un vero gioiello che questa canzone !

Commenta questa notizia...