Eurovision Song Contest 2020, Raphael Gualazzi: “A Diodato consiglio…”


Raphael Gualazzi torna a parlare di Eurovision Song Contest. Il crooner urbinate, reduce da un buon Festival di Sanremo, dove ha chiuso all’undicesimo posto col brano ‘Carioca‘ è stato intervistato dal programma di Radio Italia TV “A tu per tu” in occasione dell’uscita dell’album Ho un piano.

In una domanda si parla della rassegna in programma a Rotterdam ed in particolare di fornire un consiglio al prossimo rappresentante italiano Diodato. Gualazzi risponde:

È un’esperienza talmente unica e personale che ognuno la vive in maniera sua. È sicuramente una  bellissima esperienza ed una grande emozione. Poi ogni anno la città è diversa, quindi il mood e le vibes sono differenti.

Senza dubbio è  un privilegio esibirsi davanti a 100 milioni di telespettatori di tutto il mondo. A Diodato consiglio di divertirsi il più possibile ed è senza dubbio quello che accadrà”.

Gualazzi, lo ricordiamo, è stato il primo rappresentante italiano dopo una lunga assenza della Rai dal concorso e nel 2011 alla Esprit Arena di Dusseldorf sfiorò la vittoria, chiudendo al secondo posto con “Madness of love“, versione bilingue di “Follia d’amore”, il brano con il quale si aggiudicò la sezione Nuove Proposte di Sanremo.


Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...