Eurovision 2020: ecco i quattro brani che Eden Alene canterà nella finale di Israele


Circa tre mesi fa Israele ha annunciato il nome di Eden Alene, tramite il concorso The Next Star for Eurovision 2020, come rappresentante nazionale a Rotterdam. La giovane interprete ha vinto il concorso di selezione dopo aver vinto due anni fa la versione locale di X Factor.

La ricerca per il brano da portare sul palco eurovisivo, però, non è ancora finita, e saranno 4 i brani papabili, tra cui uno in parte in lingua amarica, idioma ufficiale in Etiopia, paese di origine della diciannovenne nativa di Gerusalemme.

Il 3 marzo, nello show finale, a decidere sarà una votazione composta per il 50% dal una giuria di esperti, dal 40 % dal televoto e da un ulteriore 10% in una modalità non ancora annunciata.

I quattro brani che Eden Alene canterà a The Next Song saranno, nell’ordine, i seguenti:

  1. Savior in the Sound
  2. Roots
  3. Rakata – רק אתה
  4. Feker Libi

Ascoltiamo qui di seguito i brani in gara. In ordine: Savior in the sound – Roots – Rakata – Feker Libi.

Scritta da Oren Emanuel, Talia Londoner e Uri AvniSavior in the Sound sarà il primo brano eseguito martedì da Eden Alene. Un brano dal sound decisamente europeo ed internazionale.

Gli autori di Roots sono Nathan Goshen e Stav Beger. Questo è uno dei due brani con grandi nomi alle sue spalle. Nathan Goshen è un cantante molto  popolare in Israele, noto per la sua hit Thinking About It. Anche il nome di Stav Beger è noto, infatti è lui l’autore di Toy, brano che ha portato Netta alla vittoria nel 2018. All’interno del testo di questo brano ci saranno riferimenti a Toy.

Rakata – רק אתה ha un titolo particolare: “Raq Ata” infatti significa “Solo tu” in ebraico, ma le sonorità sono molto più vicine a quelle africane. Gal Jo Cohen, Eyal Ishay, Zlil Kalifi, Eran Kashi sono gli autori della canzone, che sarà eseguita per terza.

Feker Libi (che in amarico significa “amore mio“) ha alle spalle un team di esperti dell’Eurovision. Doron Medalie ha partecipato all’Eurovision come cantaun tre volte, con trice beuna vittoria, e Idan Raichel si è esibito sul palco dell’ESC a Tel Aviv durante l’interval act ed è il leader del celebre progetto internazionale di world music noto come Idan Raichel Project.

Altro dettaglio su questo brano è che contiene versi  in cinque lingue diverse: inglese, amarico, ebraico, arabo e una lingua africana inventata.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Commenta questa notizia...