Eurovision 2020: Austria “Alive” con la voce di Vincent Bueno


Dopo alcune settimane di attesa, è stata rilasciata “Alive“, la canzone con la quale Vincent Bueno rappresenterà l’Austria all’Eurovision Song Contest 2020 in programma a Rotterdam (12-14-16 maggio).

Vincent Bueno | Credits: ORF / EBU / Thomas Ramstorfer

34 anni, di Vienna, ma con sangue anche filippino, Vincent Bueno ha già un cammino discografico piuttosto lungo alle proprie spalle. Polistrumentista fin dall’adolescenza, si è formato presso il Conservatorio della capitale austriaca.

Tra il 2007 e il 2008 ha preso parte a “Musical! Die Show“, vincendolo. Il suo album di debutto, “Step by step“, è salito fino al numero 55 delle charts austriache.

Si è poi spostato nelle Filippine per partecipare a “ASAP XV“, dove è stato presentato come “Pinoy Champ Austrian Singer“.

Ha dovuto però abbandonare dopo alcune settimane per concentrarsi su lavori pendenti in Austria, pur tornando poi in terra filippina nel 2011.

Bueno ha all’attivo tre album, l’ultimo dei quali rilasciato nel 2018, un EP del 2011 e, “Alive” a parte, sette singoli.

A proposito del video della canzone, questo il commento di Kathrin Zechner (ORF):

Con la sua incredibile energia Vincent Bueno è un artista che sa come far muovere la folla come nessun altro. Ha un gran cuore e un sincero apprezzamento per le persone attorno a lui. Questo non lo rende solo un professionista sul palco, ma, prima di tutto, un performer autentico; è semplicemente “Alive”. Vincent esprime il messaggio della sua canzone in ogni piccola parte di sé.

La parola sulla canzone, che parla di liberarsi dal proprio stesso ego, va a Bueno stesso:

La canzone stessa ha subito un’enorme evoluzione e ha avuto una notevole spinta proprio alla fine. Ho lavorato con produttori e compositori molto giovani (David “Davey” Yang, Felix van Göns, Artur Aigner), che saranno senza dubbio coinvolti nella scena musicale austriaca in futuro.

Mentre la canzone veniva creata, tutti nel team sono stati in grado di sperimentare come la canzone stesse evolvendo, specialmente quando tutti si sono liberati del proprio ego e si sono aperti ciascuno all’altro.

L’Austria canterà nella prima metà della seconda semifinale, in programma giovedì 14 maggio alle ore 21 con diretta televisiva su Rai4.

L’Italia non avrà diritto di voto in questa semifinale. Il Paese ha vinto per due volte, nel 1966 con “Merci, chérie” di Udo Jürgens e nel 2014 con “Rise like a phoenix” di Conchita Wurst.

Lo scorso anno, con “Limits” di Paenda, l’Austria si è fermata in semifinale (17° posto a quota 21 punti).


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Una risposta

  1. Eurofan1408 ha detto:

    Ecco un’altro serio rivale per Diodato!!!!

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: