Eurovision: chi ci sarà nel 2021? Quello che sappiamo finora


A pochissime ore di distanza dall’annuncio che ha scosso un po’ tutto il mondo dell’Eurovision Song Contest, con la cancellazione dell’edizione 2020 prevista a Rotterdam dal 12 al 16 maggio a causa della pandemia di coronavirus che sta mettendo in ginocchio tutto il pianeta, si cominciano già a fare alcuni piani sul 2021.

Non è ancora chiaro quasi nulla su alcun aspetto, ma ci sono alcune tv partecipanti che si sono mosse praticamente all’istante.

Una delle tre ospitanti il concorso, l’AVROTROS, che avrebbe collaborato con NPO e NOS, ha già fatto sapere che Jeangu Macrooy, il rappresentante designato per quest’anno, nel prossimo sarà ancora in gara, in attesa di capire se sarà Rotterdam a mantenere il diritto di organizzare l’Eurovision, con la città che comunque si è detta favorevole.

Anche la RTVE, la tv di Stato spagnola, ha già annunciato i propri piani e ha ufficialmente invitato Blas Cantò a esserci ugualmente il prossimo anno.

La conferma per il 2021 arriva dallo stesso artista, che al sito ufficiale della televisione iberica ha già dichiarato che lavorerà per il ritorno nell’anno venturo. Annuncia il ritorno in gara anche Damir Kedžo, per la Croazia.

Il manager di Destiny, Gordon Banello, ne ha annunciato il ritorno, ma le parole dell’artista di Malta esprimono un’attesa per il futuro.

Ritorneranno anche i Go_A per l’Ucraina, come ha tenuto a precisare dall’account eurovisivo della UA:PBC il direttore generale dell’emittente, Zurab Alasania, mentre la ERT greca si è mossa per la riconferma di Stefania.

Per quanto riguarda l’Estonia il discorso è diverso, dal momento che gli account ufficiali dell’Eesti Laul hanno sostanzialmente dato notizia del fatto che Uku Suviste dovrà vincere l’edizione 2021 del concorso nazionale al fine di calcare realmente il palco eurovisivo. All’artista è stato offerto un posto nelle semifinali della selezione nazionale.

Anche la SVT, tramite la pagina Facebook del Melodifestivalen e le parole di Christer Bjorkman, ha lasciato intendere che The Mamas non saranno riconfermate per l’anno prossimo.

Alex Callier, invece, osserva che se i suoi Hooverphonic dovessero tornare nel 2021 per il Belgio, certamente non lo farebbero con “Release me”. Gjon’s Tears (Svizzera) aspetta invece le decisioni dell’EBU.

Il caso più intrigante riguarda la Bulgaria: Victoria, tramite il proprio account Twitter, ha sostenuto l’importanza di portare la stessa canzone anche nel 2021, mentre dall’altra parte lo sponsor che quest’anno si trovava dietro alla partecipazione bulgara, la iCard, terminerà la collaborazione il 28 marzo, giorno in cui l’artista si esibirà in un concerto tramite social.

Al momento quindi gli artisti confermati per il 2021 sono:

  • Damir Kedžo (Croazia)
  • Stefania (Grecia)
  • Jeangu Macrooy (Paesi Bassi)
  • Blas Cantó (Spagna)
  • Go_A (Ucraina)

Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...