Il Coronavirus cancella l’Eurovision: le motivazioni dell’EBU


Poco fa, l’EBU ha annunciato di aver cancellato l’Eurovision 2020 a causa della pandemia di Coronavirus.

Per la prima volta in 65 anni il contest si ferma, e questo lascia spazio a molte domande sul presente e sul futuro della kermesse.

Per questo motivo l’EBU ha deciso di rispondere ad alcuni dei quesiti più richiesti già negli scorsi giorni, quando svariate ipotesi si palesavano.

Di seguito vi proponiamo la traduzione delle domande e risposte pubblicate dal sito ufficiale:

Perché l’Eurovision Song Contest di Rotterdam è stato cancellato?
Con la crescente diffusione di COVID-19 in tutta Europa – e le restrizioni messe in atto dai governi delle emittenti partecipanti e dalle autorità olandesi – è impossibile organizzare l’evento in diretta come previsto.

Perché non rimandare l’evento?
La situazione attuale in Europa rimarrà probabilmente incerta per i prossimi mesi e in questa fase non possiamo garantire di essere in grado di organizzare un evento di queste dimensioni con le parti interessate nel corso di quest’anno. Un concorso organizzato fra qualche mese ridurrebbe anche il tempo che l’emittente vincitrice avrebbe da dedicare alla preparazione del concorso dell’anno successivo.

Non avreste potuto organizzare il concorso senza pubblico?
Stiamo seguendo attentamente i consigli delle autorità competenti per proteggere la salute e il benessere di tutti i cittadini. Le restrizioni olandesi sui raduni di un gran numero di persone e le restrizioni sui viaggi internazionali rendono impossibile lo svolgimento dell’evento, anche senza pubblico, in questo momento.

Perché non avreste potuto tenere lo spettacolo via satellite?
È nel DNA dell’Eurovision Song Contest riunire delegazioni, artisti e appassionati in un unico luogo e fornire una piattaforma uguale per tutti gli artisti che competono insieme sullo stesso palcoscenico e la stessa opportunità di brillare. Abbiamo pensato che, nelle circostanze estreme che affrontiamo quest’anno, organizzare l’Eurovision Song Contest in un altro modo non sarebbe stato in linea con i nostri valori e con la tradizione dell’evento.

Il formato unico del concorso canoro come evento internazionale dal vivo significa che non è possibile individuare alcuna alternativa realistica. Non abbiamo quindi altra scelta se non quella di cancellare lo spettacolo.

Gli artisti selezionati potranno eseguire le loro canzoni l’anno prossimo?
Ne discuteremo con il Reference Group e con le emittenti partecipanti e una decisione sarà comunicata in seguito.

Cosa succederà al mio biglietto?
Sarete informati al più presto. Verificheremo, tra l’altro, se gli acquirenti otterranno il rimborso o se i biglietti rimarranno validi fino all’anno prossimo. Non appena ci sarà più chiarezza, gli acquirenti dei biglietti riceveranno un’e-mail con le loro varie opzioni all’indirizzo tramite il quale hanno acquistato i biglietti.

Posso ottenere un rimborso ora?
Al momento stiamo esaminando le varie opzioni. Non appena avremo maggiori informazioni, lo comunicheremo su songfestival.nl.

Cosa succede ai biglietti che ho acquistato su Ticketswap, via AVROTROS, o tramite il fan club (OGAE)?
Vale lo stesso principio. Non appena avremo maggiori informazioni, verranno comunicate su songfestival.nl e verranno inviate e-mail all’indirizzo di posta elettronica tramite il quale sono stati prenotati i biglietti.

Abbiamo una data per il Concorso del prossimo anno?
L’EBU, NPO, NOS, AVROTROS e la città di Rotterdam continuano la loro conversazione in merito alla possibilità di ospitare il concorso nel 2021. Al momento è troppo presto per discutere i dettagli dell’evento dell’anno prossimo.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...