Il discutibile merchandising a tema Coronavirus dei russi Little Big


Mentre il Coronavirus continua a mietere vittime in Italia e nel mondo, c’è chi ha ben pensato di trarre guadagno dalla pandemia.

I Little Big, il gruppo in gara per la Russia all’Eurovision 2020 ormai cancellato, hanno messo in vendita sul proprio sito delle mascherine che ironizzano sul COVID-19, con un richiamo al brano che avrebbero cantato a Rotterdam, intitolato “UNO”.

Il virus viene ribattezzato per l’occasione CorUNOvirus, slogan da stampare su mascherine di tessuto unisex vendute online per 1000 rubli, l’equivalente di circa 12 euro.

Con tanto di raccomandazione per gli acquirenti più sprovveduti, pronti a sfoggiare la mascherina di tendenza per difendersi dal contagio: “ATTENZIONE! Il prodotto è un souvenir, non un prodotto medico“.

Little Big Coronavirus

I Little Big, capitanati da Ilya Prusikin, hanno sempre messo al centro del proprio progetto artistico la satira, con canzoni e video dissacranti e provocatori.

Anche il Coronavirus, a quanto pare, può diventare oggetto di ironia… e fonte di guadagno.

Una trovata fuori luogo, in un momento in cui molti paesi stanno affrontando un’emergenza sanitaria mai vista prima nella storia recente, che non ha certo bisogno di essere sdrammatizzata.

Tantissimi i seguaci del gruppo che nei commenti su Instagram plaudono all’iniziativa, promettendo di acquistare presto la loro mascherina.

Con l’Eurovision annullato, bisogna trovare un altro modo per batter cassa.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici sui social: Facebook Twitter Instagram

Commenta questa notizia...