Eurovision Home Concerts, ci sarà anche Diodato: scelta fra canzoni “vintage”

Domani andrà in scena il sesto episodio di Eurovision Home Concerts, il programma realizzato per il canale Youtube dell‘Eurovision nel quale i partecipanti a quella che avrebbe dovuto essere l’edizione 2020 dell’Eurovision, cancellata poi per la pandemia da Coronavirus, ma anche artisti in gara negli anni precedenti, sono chiamati ad eseguire in versione “domestica” la propria canzone  oltre ad un successo eurovisivo del passato votato dal pubblico fra varie opzioni.

Diodato | Credits: RAI / EBU

La macchina per il settimo episodio, previsto per le ore 17 italiane del 15 maggio, si è però già messa in moto e la notizia è che vedremo sicuramente Diodato. Il nostro rappresentante quindi proporrà – proprio alla vigilia di Eurovision, Europe Shine a light – la sua Fai rumore e poi sarà chiamato a cantare una canzone fra due pezzi storici italiano portati all’Eurovision.

La scelta è infatti fra Aprite le finestre, con cui Franca Raimondi rappresentò l’Italia nella prima edizione di Lugano 1956 e Piove (Ciao Ciao Bambina), con cui Domenico Modugno chiuse sesto nel 1959 al Palais des Festivals di Cannes.

Nel secondo caso si tratta di una canzone che Diodato ha già coverizzato. Fra l’altro, gli interpreti sono due suoi corregionali: Modugno era infatti di Polignano a Mare, mentre Franca Raimondi era originaria di Monopoli. Le votazioni sono aperte, bisogna andare sulle storie Instagram del profilo ufficiale dell’Eurovision Song Contest.

Fra gli artisti già annunciati, gli ucraini Go_A, molto attesi dopo l’incredibile performance all’evento online organizzato da EurovisionSpain, che canteranno una fra Danzing (Lasha Tumbai) di Verda Serducka (Ucraina 2007) e On fire dei The Roop (Lituania 2020).

C’è poi l’israeliano Izhar Cohen, vincitore nel 1978 con gli Alphabeta e l’iconica A-Ba-Ni-Bi cui toccherà una fra Olè Olè, che egli stesso propose nella seconda partecipazione del 1985 e Save your kisses for me, canzone vincitrice nel 1976, dei Brotherhood of Man.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...