Eurovision, gli orari delle repliche delle edizioni dal 2016 al 2019 su Rai Premium

Sono stati definiti gli orari di trasmissione delle edizioni dal 2016 al 2019 dell’Eurovision Song Contest, che la Rai rimanderà in onda su Rai Premium a partire dalla serata di domani, come marcia di avvicinamento a “Eurovision: Europe Shine a Light“, il programma sostitutivo del concorso cancellato quest’anno dalla pandemia di coronavirus.

Credits: Andres Putting / EBU

Domani, domenica 10 maggio, la finale dell’Eurovision 2016 andrà in onda alle ore 23:30. Si tenne a Stoccolma. L’Italia fu rappresentata da Francesca Michielin con “No degree of separation“, versione di “Nessun grado di separazione” (seconda al Festival di Sanremo) con una breve parte in inglese, che colse il 16° posto. Alla Globen Arena vinse Jamala, per l’Ucraina, con “1944“, davanti a Dami Im, per l’Australia, con “Sound of silence“, e a Sergey Lazarev, per la Russia, con “You are the only one“.

Lunedì 11, la finale dell’Eurovision 2017 andrà in onda alle ore 22:50. Si tenne a Kiev. L’Italia fu rappresentata da Francesco Gabbani con “Occidentali’s Karma“, in una versione leggermente accorciata rispetto a quella che vinse a Sanremo, che concluse al 6° posto. All’International Exhibition Centre vinse Salvador Sobral, per il Portogallo, con “Amar pelos dois” (758 punti, record assoluto), davanti a Kristian Kostov, per la Bulgaria, con “Beautiful mess“, e ai SunStroke Project, per la Moldavia, con “Hey Mamma“.

Giovedì 14, la finale dell’Eurovision 2018 andrà in onda alle ore 23:55. Si tenne a Lisbona. L’Italia fu rappresentata da Ermal Meta e Fabrizio Moro con “Non mi avete fatto niente“, anche qui in versione leggermente ridotta in durata rispetto alla rassegna dei fiori, che concluse al 5° posto guadagnandosi il 3° al televoto. All’Altice Arena vinse Netta, per Israele, con “Toy“, davanti a Eleni Foureira, per Cipro, con “Fuego“, e a Cesar Sampson, per l’Austria, con “Nobody but you“.

Venerdì 15, infine, la finale dell’Eurovision 2019 andrà in onda alle 23:30. Si tenne a Tel Aviv. L’Italia fu rappresentata da Mahmood con “Soldi“, canzone trionfatrice del Festival di Sanremo arrivando direttamente da Sanremo Giovani, che riuscì a guadagnare il 2° posto a otto anni di distanza da Raphael Gualazzi. All’Expo della città israeliana vinse Duncan Laurence, per i Paesi Bassi, con “Arcade“, davanti appunto a Mahmood e a Sergey Lazarev, per la Russia, con “Scream“.

Gli orari, poichè dipendono dal programma di prima serata, possono essere suscettibili di lievi variazioni.

2 Risposte

  1. Noemi Papagna ha detto:

    Ma infatti! Troppo tardi! I programmi migliori in orari di cavolo che non se li fila nessuno bah

  2. Alessandro ha detto:

    Ah beh…. perfetti come orari, praticamente per rivedere uno show di 3 ore e oltre già disponibile online, dobbiamo aspettare quasi la terza serata…mah. il senso di tutto ciò mi sfugge

Commenta questa notizia...