L’Eurovision e le Teche Rai: diverse edizioni sono andate irrimediabilmente perdute (come quelle con Mia Martini)


Non sempre l’Eurovision Song Contest ha goduto di buona fama, specie in Italia dove in passato la manifestazione ha faticato ad imporsi per scelte editoriali della Rai che lo rilegavano, quando presente nei palinsesti, più che altro a una trasmissione di seconda serata per veri appassionati di musica europea.

Ed è forse questo uno dei motivi per cui è stato trascurato dagli storici archivisti della nostra tv pubblica.

Da un’intervista sul settimanale Telesette, realizzata dal nostro Ruben Trasatti all’ideatrice e capoautrice del programma Techetechete, Elisabetta Barduagni, scopriamo che le registrazioni con il commento italiano di alcune storiche edizioni dell’Eurovision Song Contest sono andate irrimediabilmente perdute.

O perché i supporti fisici (betamax, nastri magnetici, vhs…) contenenti la trasmissione non ci sono più fisicamente o perché, se presenti e categorizzati correttamente, in realtà tali supporti non contengono affatto ciò che si cerca.

“Una volta non c’era il culto, sulle cassette ci registravano sopra più volte e le buttavano ovunque nei corridoi. Per fortuna siamo arrivati noi a valorizzare le Teche”, ha spiegato la Barduagni.

La stessa ha diretto magistralmente lo speciale “Note d’Europa” di Techetechete andato in onda in coda a Eurovision: Europe Shine a Light la notte del 16 maggio scorso su Rai 1, un concentrato o “un meglio di” alcuni gloriosi Eurovision tra bianco e nero e colore, con sullo sfondo l’emissione originale e il parlato in lingua italiana.

Mia Martini Eurovision 1977

Mia Martini all’Eurovision Song Contest 1977

Tra le mancanze dell’archivio italiano dell’Eurovision Song Contest possiamo svelare che sembrano risultare assenti le edizioni 1977 e 1992 a cui aveva partecipato Mia Martini e che sarebbero dovute essere presenti nello speciale “Note d’Europa“, mentre altre mancanze riguardano alcune performance degli anni ’60 e ’70 che non è stato possibile trovare in archivio.

Usiamo il condizionale perché, come appunto detto, le registrazioni potrebbero anche trovarsi in supporti categorizzati erroneamente e che nell’infinito archivio labirintico delle teche Rai non sono stati ancora scoperti.

Allora rivolgiamo un appello: se voi appassionati lettori avete conservato bene e in maniera professionale le emissioni televisive dell’Eurovision Song Contest con il commento italiano della Rai delle passate edizioni, quelle precedenti al 1997, fatecelo sapere.

E’ un’occasione per contribuire al servizio pubblico: forse avete ciò che il team di Techetechete sta cercando!


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...