Ad X Factor Mario Cirincione supera le audizioni cantando “Rise Like a Phoenix”


Chi, tra i fan dell’Eurovision, ha seguito la scorsa puntata di X Factor ad un certo punto sarà, probabilmente, saltato sul divano quando Mario Cirincione, 20enne catanese, si è presentato con “Rise Like a Phoenix” brano con il quale Conchita Wurst stravinse l’Eurovision Song Contest nel 2014.

Marco Cirincione XFactor

Credits: Sky

Il primo impatto con i quattro giudici del talent di Sky, Manuel Agnelli, Emma Marrone, Hell Raton e Mika, non è stato certamente idilliaco. In particolare l’ultimo si è dimostrato particolarmente contrariato dalla scelta:

É terribile quella canzone. Sarebbe stato cinquantamila volte più interessante, più bello, se avessi cantato un pezzo di Emma [di cui Cirincione si è definito grande fan n.d.a]

Continuando nella discussione, Mika ha definito “parac**a” la scelta del concorrente: una definizione infelice che non ha più a che fare con i gusti personali e torna a ripopolare quell’insieme di gaffe e brutte battutemade in Italy” fatte sul conto dell’artista austriaca.

Finalmente giunge il momento del’esibizione di Mario Cirincione ed ecco che ogni dubbio viene spazzato via, dato che si è rivelato essere un ragazzo con una voce potente capace di arrivare a toccare acuti propri del canto lirico.

Stupiti tutti i giudici, in primis lo stesso Mika e Manuel Agnelli che già prima aveva cercato di smorzare i toni affermando “prima il processo e poi la condanna”, i quali hanno premiato Mario con quattro “sì” è l’accesso ai Bootcamp nonostante le critiche sugli interessi musicali (“hai un gusto di m***a”) di Mika e sull’outfit di Emma.

Sui social in molti lo vedono già come un possibile finalista e c’è anche chi ha ricordato, maliziosamente, la classifica dell’Eurovision Song Contest 2014 quando a rappresentare l’Italia c’era proprio Emma Marrone con “La Mia Città”. La cantante leccese concluse al 21° posto in quell’edizione ottenendo il peggior risultato in classifica dal ritorno in gara del nostro paese.

Nella storia dei talent show italiani non risulta che fosse stata presentata una canzone, non italiana, che avesse concorso all’Eurovision Song Contest. La cosa non sorprende specie se avete letto l’articolo sul sondaggio riguardante la conoscenza dell’evento a livello continentale dove l’Italia era fanalino di coda.

Il fatto che in un primo momento la reazione dei giudici fosse stata di disgusto lascia intendere quanto molti pre-concetti sull’Eurovision debbano essere ancora eliminati. E chissà che nel mentre nuove persone si stiano informando e stiano iniziando a conoscere l’evento grazie a questa esibizione.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...