Eurovision 2021: Moldavia, Natalia Gordienko si lancia nello “Sugar”

Nella serata di ieri è stata presentata la canzone della Moldavia, protagonista all’Eurovision 2021 di nuovo con Natalia Gordienko e la sua “Sugar“, un pezzo dalle atmosfere particolari, come si può evincere già dal video ufficiale.

La presentazione è avvenuta all’interno di uno speciale nel quale Philipp Kirkorov, o meglio Filippo II per chi l’ha conosciuto tramite “Ciao 2020“, non ha mancato l’occasione per rendere nota la misura di ciò che ha saputo fare e può fare all’interno di tutta l’area ex sovietica come autore. Dal momento che ci si trovava a Mosca, al Crave Theatre, sono intervenuti Dima Bilan e Ani Lorak tra gli altri.

Oltre a Kirkorov, “Sugar” si avvale della collaborazione di Dimitris Kontopoulos, per un team che negli ultimi 15 anni ha prodotto hit eurovisive a profusione, fin da “Shady Lady” che portò Ani Lorak al secondo posto nel 2008 per l’Ucraina.

Posta la loro presenza come compositori, gli autori della musica sono Mikhail Gutseriev e Sharon Vaughn, anche lei vicina al duo Kirkorov-Kontopoulos e recentemente al fianco di Sergey Lazarev nell’avventura con “Scream” che gli è valsa il secondo terzo posto nel 2019, dopo quello del 2016 con “You are the only one“. Tra le sue collaborazioni anche quelle con i Jedward e con Måns Zelmerlöw.

Un’esibizione dal vivo avverrà già il prossimo lunedì 8 marzo, all’interno della selezione nazionale russa su Channel One Russia. Quanto al video ufficiale, è stato prodotto da Kontopoulos con la direzione affidata a Katya Tsarik e la produzione addizionale in mano a Dima Afganov; è stato registrato e mixato da Andrei Konopliev ai Cinelab Studios.

Dal comunicato ufficiale si apprende che il video è stato girato a Kiev, con un tempo utilizzato di 22 ore nel quale hanno collaborato 50 persone, tra cui 8 ballerini.

C’è anche un italiano coinvolto: è Luca Pretolesi, con il suo Studio DMI a Las Vegas (dove vive dal 2001) diventato uno degli studi di mixing-mastering più noti al mondo, nel quale ha lavorato per artisti di fama internazionale: tra gli altri riconoscimenti, ci sono non meno di 5 nomination per i Grammy Awards.

La Moldavia avrebbe partecipato lo scorso anno sempre con Natalia Gordienko e una produzione di Kirkorov, “Prison“, che aveva vinto la finale nazionale, se il concorso non fosse stato cancellato. In questo caso la selezione è stata interna, o meglio ha visto la riconferma dell’artista, che canterà nella prima metà della seconda semifinale di quest’Eurovision 2021 di scena a Rotterdam dal 18 al 22 maggio (nel suo caso, la data chiave è il 20 maggio).

L’ultima partecipazione effettiva è quella di Anna Odobescu con “Stay” nel 2019: proprio lei sarebbe poi diventata parte della trama del film “Eurovision: The Story of Fire Saga” interpretando la propria persona. A Tel Aviv, però, uscì in semifinale.

Il miglior risultato del Paese è il terzo posto del 2017, ottenuto dai SunStroke Project alla seconda loro partecipazione con “Hey, Mamma!“, mentre sette anni prima i movimenti di Sergey Stepanov in “Runaway” (con Olia Tira) avevano fatto il giro del mondo, diventando uno dei meme più conosciuti del web.

Commenta questa notizia...