Eurovision 2021, Austria: Vincent Bueno torna con “Amen”


Svelamento mattutino per il nuovo brano che l’Austria porta in gara all’Eurovision Song Contest 2021. S’intitola “Amen” e verrà cantato da Vincent Bueno, riconfermato dopo il 2020 dal broadcast ORF.

Si tratta di una ballad intensa che a seconda dei punti di vista, così commenta l’artista, può raccontare la fine drammatica di una relazione o una lotta interiore con le proprie debolezze.

Il rappresentante dell’Austria al prossimo Eurovision ha presentato così la sua “Amen”:

Abbiamo utilizzato lo scoso anno professionalmente per trovare la canzone perfetta a livello nazionale ed internazionale e tra tutte le mie canzoni alla fine eravamo sicuri che “Amen” fosse esattamente quella canzone. È stata la canzone a trovarmi.

Nel team dietro alla canzone ci sono lo svedese Jonas Thander, produttore e collaboratore in passato di Ariana Grande, Taylor Swift e Sergey Lazarev, lo svizzero Pele Loriano e il britannico Ashley Hicklin. Ad occuparsi dello staging sarà Marvin Dietmann che già ha lavorato per l’Austria in occasione della performance trionfale di Conchita Wurst nel 2014. Inoltre Dietmann quest’anno curerà anche le performance di Elena Tsagrinou (Cipro) e Blas Canto (Spagna).

Le aspettative in patria sono altissime. Così si deduce dalle parole dalla Direttrice dei Programmi della ORF Kathrin Zechner:

È la sua potente empatia che rende Vincent Bueno così speciale. Emozionerà l’Europa in maggio con la sua canzone “Amen”, oltre che con il suo carisma e il suo incredibile talento. Garantirà momenti tanto emozionanti quanto indimenticabili all’Eurovision Song Contest.

Vincent Bueno era stato selezionato internamente nel 2020 dal broadcast ORF e avrebbe portato in gara all’Eurovision il funky-pop di “Alive” se non ci fosse stata la cancellazione dell’evento. Non sarebbe stata comunque la prima volta di Vincent all’ESC in quanto già nel 2017 era tra i backing vocalist di Nathan Trent.

Quest’anno invece non sarà l’unico brano in gara dal titolo “Amen”. Anche la slovena Ana Soklic porterà in gara una canzone con questo titolo. Inoltre entrambi si avvalgono di un coro gospel, possibile grazie al nuovo regolamento per i cori registrati, solo che nella canzone dell’Austria è un elemento che emerge solo nel finale e non contraddistingue tutti i tre minuti del brano.

L’Austria all’Eurovision Song Contest ha conquistato due vittorie. La prima nel 1966 con “Merci Cherie” di Udo Jurgens, la seconda 48 anni dopo, nel 2014 con “Rise Like a Phoenix” di Conchita Wurst. L’ultima rappresentante, Paenda, nel 2019 ebbe molta meno fortuna: 17° in semifinale con 21 punti con la sua “Limits“.

Vincent Bueno difenderà i colori dell’Austria nella seconda semifinale giovedì 20 maggio 2021 con diretta su Rai4 dalle ore 21:00. L’Italia non ha diritto di voto in quella serata.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...