Eurovision 2021, decisione sulla Bielorussia attesa entro inizio Aprile


Dovrebbe arrivare entro fine aprile una decisione in relazione alla ammissione o meno della Bielorussia in concorso al prossimo Eurovision Song Contest, dopo che la EBU ha giudicato non ammissibile “Ya naichu tebya (I’ll teach you)”, il brano dei Galasy ZMesta.

La canzone è stata bocciata perchè il testo contiene espliciti riferimenti ai manifestanti che in questi mesi stanno protestando pacificamente contro la rielezione a presidente della Repubblica di Aleksandar Lukashenko, prendendoli in giro, attaccando indirettamente alcuni degli oppositori politici del leader e promuovendo uno stile di vita antimoderno ed anti-Occidentale. La EBU ha confermato la presenza in gara della band – dichiaratamente schierata a sostegno del presidente – ma ha chiesto di cambiare il testo della canzone o il brano stesso.

La deadline è passata- era il 16 marzo – ed il sito Tut.by, quotidiano indipendente recentemente messo al bando proprio dal Governo per via del non allineamento, è riuscito ad avere conferma dal responsabile della comunicazione del gruppo, Sergej Andrianov che le trattative sono ancora in corso:

“Stiamo ancora negoziando con Belteleradiocompany per modificare il testo della loro canzone o fornire una nuova canzone per garantire che sia conforme alle regole dell’Eurovision. La EBU potrebbe incontrare la tv a breve e fornire tempo per questo cambiamento sino alla fine del mese di marzo.

Dunque secondo quanto emerge da questa comunicazione, la EBU dovrebbe concedere alla tv bielorussa qualche giorno in più oltre la deadline fissata per le 23.59 del 26 marzo, data nella quale il consorzio dovrà avere in mano tutte le performance live ontape che saranno utilizzate per realizzare lo show in caso di scenario in totale lockdown.  Questo vorrebbe dire che la decisione finale dovrebbe arrivare il 1.Aprile.

Voci dalla Bielorussia: possibile ritiro

Intanto però, le voci si rincorrono: Dmitry Butakov, il leader della band, subito dopo la non ammissione della canzone, aveva dichiarato all’agenzia di stampa russa Ria Novosti che stante questa situazione non avrebbe più voluto partecipare, mentre fonti vicine al Governo definiscono già i Galasy ZMesta “eroi nazionali” mandati per “punire” l’Eurovision.

Nella giornata di ieri, invece Ogae Belarus ha diramato un posto nel quale sembrerebbe già confermata la mancanza di un accordo sul cambio del testo e quindi il ritiro della tv dall’edizione 2021 del concorso.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...