Eurovision 2021: ordine di esibizione semifinali. Aprono Lituania e San Marino, chiudono Malta e Danimarca


Arriva nel penultimo giorno del mese di marzo l’ordine di esibizione delle semifinali dell’Eurovision 2021, che saranno di scena all’Ahoy Arena di Rotterdam il 18 e 20 maggio e qualificheranno dieci Paesi a serata per la finale del 22 maggio.

Senhit | Credits: EBU / Fabrizio Cestari

Di seguito quanto deciso dalla produzione (e cioè da NPO, NOS e AVROTROS, con l’approvazione del supervisore esecutivo del concorso, Martin Österdahl):

PRIMA SEMIFINALE (Martedì 18 maggio, ore 21 – Diretta Rai4 – Votano anche Italia, Germania e Paesi Bassi)

  1. LITUANIA – The Roop – Discoteque
  2. SLOVENIA – Ana Soklic – Amen
  3. RUSSIA – Manizha – Russian Woman
  4. SVEZIA – Tusse – Voices
  5. AUSTRALIA – Montaigne – Technicolour
  6. MACEDONIA DEL NORD – Vasil – Here I stand
  7. IRLANDA – Lesley Roy – Maps
  8. CIPRO – Elena Tsagrinou – El Diablo
  9. NORVEGIA – TIX – Fallen Angel
  10. CROAZIA – Albina – Tick-Tock
  11. BELGIO – Hooverphonic – The wrong place
  12. ISRAELE – Eden Alene – Set me free
  13. ROMANIA – Roxen – Amnesia
  14. AZERBAIGIAN – Efendi – Mata Hari
  15. UCRAINA – Go_A – Shum
  16. MALTA – Destiny – Je me casse

SECONDA SEMIFINALE (Giovedì 20 maggio, ore 21 – Diretta Rai4 – Votano anche Francia, Regno Unito e Spagna)

  1. SAN MARINO – Senhit – Adrenalina
  2. ESTOINA – Uku Suviste – The lucky one
  3. REPUBBLICA CECA – Benny Cristo – Omaga
  4. GRECIA – Stefania – Last Dance
  5. AUSTRIA – Vincent Bueno – Amen
  6. POLONIA – Rafal – The ride
  7. MOLDAVIA – Natalia Gordienko – Sugar
  8. ISLANDA – Daði og Gagnamagnið – 10 years
  9. SERBIA – Hurricane – Loco loco
  10. GEORGIA – Tornike Kipiani – You
  11. ALBANIA – Anxhela Peristeri – Karma
  12. PORTOGALLO – The Black Mamba – Love is on my side
  13. BULGARIA – Victoria – Growing up is getting old
  14. FINLANDIA – Blind Channel – Dark side
  15. LETTONIA – Samanta Tina – The moon is rising
  16. SVIZZERA – Gjon’s Tears – Tout l’univers
  17. DANIMARCA – Fyr & Flamme – Øve os på hinanden

Ricordiamo che i membri delle Big 5, e cioè Italia, Spagna, Francia, Regno Unito e Germania, più i Paesi Bassi che ospitano l’Eurovision Song Contest 2021, sono ammessi di diritto in finale, e non devono pertanto passare da queste forche caudine.

Dal 2013 l’ordine di esibizione delle semifinali non è più sorteggiato casualmente, ma deciso dalla produzione allo scopo di evitare che canzoni simili finiscano per seguirsi l’una con l’altra.

Dal 2016, inoltre, viene mostrato uno spezzone dalle prove delle Big 5 della durata di un minuto nella relativa semifinale di voto. Per questa ragione, riferendoci in particolare al contesto italiano, vedremo i Måneskin in uno spezzone dal cosiddetto Dress Rehearsal 2 (la seconda prova del lunedì, su cui torneremo a breve), oltre naturalmente a trovarli direttamente nell’arena insieme ai partecipanti degli altri Paesi i cui cittadini hanno diritto di voto.

Dicevamo della prova serale del lunedì: assieme a quella del mercoledì, è quella in cui votano le giurie per il 50% della votazione. Il restante 50%, invece, è definito dal televoto nelle serate teletrasmesse di martedì e giovedì. Lo stesso discorso si andrà ad applicare per la finale, il cui ordine di esibizione è stabilito nelle ore immediatamente successive alla seconda semifinale.

In quest’ultimo senso, giova rammentare ulteriormente che anche le Big 5 hanno un loro sorteggio, di solito effettuato nella conferenza stampa che segue la seconda sessione di prove nella settimana precedente quella di semifinali e finale, in cui sanno già in quale metà della finale canteranno. I Paesi Bassi lo sanno già, con Jeangu Macrooy che sarà il 23° con “Birth of a new age“.

Va ulteriormente annotato, infine, che nelle semifinali non sono tutti i Paesi a votare, ma solo quelli coinvolti nella loro specifica e, in più, gli altri tre che sono stati assegnati in un sorteggio effettuato più di un anno fa e che, quest’anno, non è stato effettuato di nuovo, mantenendo così la composizione delle semifinali (ma non, attenzione, l’ordine di esibizione) identica rispetto al 2020. Identica, però, fino a un certo punto, visto che l’Armenia ha dovuto rinunciare al concorso e la Bielorussia è stata squalificata.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e Facebook o nella nuova community dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Eurovision Inside

Commenta questa notizia...