Simão Oliveira rappresenterà il Portogallo allo Junior Eurovision Song Contest

A distanza di circa sette mesi dall’inizio, è stato annunciato da RTP il nome del primo giovane partecipante alla prossima edizione del Junior Eurovision Song Contest, che si terrà in Francia.

Il nome in questione è quello di Simão Oliveira, che ha vinto la recente edizione di La Voz Kids Portugal, e l’annuncio della partecipazione è stato fatto da una presentatrice ben nota ai fan della manifestazione: Catarina Furtado, che oltre ad essere ambasciatrice del Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione, ha condotto egregiamente l’Eurovision 2018 insieme alle colleghe Daniela Rush, Silvia Alberto e Filomena Cautela.

Inoltre, a poche settimane dalla partenza per Rotterdam, il gruppo The Black Mamba era presente alla finale di The Voice Kids Portugal dovesi è esbito con Love Is On My Side  insieme ad una delle partecipanti, Mia Benita.

I Black Mamba hanno conquistato il Festival da Canção 2021 con Love Is On My Side, ottenendo il diritto di rappresentare il Portogallo in Eurovision 2021. Il Portogallo canterà quindi per la prima volta completamente in inglese, e si esibirà  per dodicesimo nella seconda semifinale il 20 maggio (semifinale nella quale l’Italia non voterà).

Ritornando al Junior Eurovision, il Portogallo diventa l’ottavo paese a confermare la propria partecipazione ed il secondo a ritornare dopo lo stop nel 2020. Difatti la scorsa edizione dello Junior Eurovision, completamente da remoto, è tristemente nota per essere stata scarsamente rappresentata, ritornando a 12 nazioni partecipanti, numero più basso di partecipazioni insieme al 2012 e 2013. Il Portogallo dal suo ritorno nel 2017 incentivato anche dalla vittoria con Salvador Sobral, non ha avuto grandi risultati, finendo tra gli ultimi 4 praticamente tutti e tre gli anni, chiudendo a zero punti con le giurie due anni su tre. Per assurdo il miglior risultato del Portogallo è proprio il quattordicesimo (e terzultimo) posto di Mariana Venancio nel 2017 con “Youtuber”.

Gli altri paesi che hanno confermato sono Germania, Francia, Irlanda (che ritorna), Georgia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo e Russia. Non si sa ancora nulla circa la partecipazione dell’Italia, che l’anno scorso si è ritirata in quanto a detta del Capo Delegazione Simona Martorelli al momento era importante concentrarsi sulla versione adulta dell’Eurovision, senza tuttavia escludere un possibile ritorno.

La diciannovesima edizione del Junior Eurovision Song Contest si terrà in Francia il 28 novembre 2021. La sede non è stata ancora selezionata, ma quel che è certo è che si terrà un evento Eurovisivo in terra d’oltralpe per la prima volta dal 1999, anno in cui a Lione ci fu l’ottava edizione dell’Eurovision Young Dancers, la manifestazione annuale dedicata alle giovani promesse della danza in Europa, che tra l’altro ha avuto la sua prima edizione proprio in Italia, in Emilia-Romagna per l’esattezza.

Un’altra piccola curiosità, ci sono somiglianze con il nome del giovane rappresentante portoghese e con il nome di una delle voci più importanti in terra lusitana: Simone de Oliveira (in gara per due voltre, nel 1965 e 1969), tra l’altro partecipante al Festival Da Cançao nel 2015. Che questo possa essere di buon auspicio?

Commenta questa notizia...