Eurovision Song Contest 2021: ecco i dieci paesi qualificati dopo la prima semifinale

Si è conclusa la prima semifinale dell‘Eurovision Song Contest 2021. Alla Ahoy Arena di Rotterdam c’è stato qualche piccolo intoppo prima dell’esibizione di Lesley Roy dovuto all’allestimento della scenografia ma per il resto tutto è filato liscio.

Il verdetto del pubblico e delle giurie nazionali (19 ovvero quelle dei 16 paesi in gara più Italia, Germania e Paesi Bassi direttamente finalisti) ha assegnato i 10 posti per la finale di sabato e fra pochi minuti gli artisti saranno in conferenza stampa per sorteggiare quale metà sarà quella di loro competenza.

Passano il turno (l’ordine è quello casuale annunciato durante la diretta):

  • Tix – Fallen angel (Norvegia)
  • Eden Alene – Set me free (Israele)
  • Manizha – Russian woman (Russia)
  •  Efendi – Mata hari (Azerbaigian)
  • Destiny – Je me casse(Malta)
  • The Roop – Discotheque (Lituania)
  • Elena Tsagkrinou – El Diablo (Cipro)
  • Tusse – Voices (Svezia)
  • Hooverphonic – The wrong place (Belgio)
  • Go_A – Shum (Ucraina)

Escono invece di scena:

  • Albina – Tick Tock (Croazia)
  • Roxen – Amnesia (Romania)
  • Ana Soklic – Amen (Slovenia)
  • Lesley Roy – Maps (Irlanda)
  • Vasil – Here I stand  (Macedonia del Nord)
  • Montaigne – Technicolour (Australia)

Dunque si registra la prima eliminazione per l’Australia che consente all’Ucraina di restare l’unico paese da quando esistono le semifinali ad aver sempre centrato la qualificazione alla finale dell’Eurovision Song Contest.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...