Eurovision 2021: solo Barbara Pravi meglio dei Måneskin, è lei la regina di iTunes


Il ‘termometro’ di iTunes segnala già le prime indicazioni chiare sul fronte delle canzoni di maggior successo di questa edizione dell’Eurovision Song Contest. “Zitti e buoni” dei Måneskin ha avuto un ottimo appeal a livello internazionale, ma c’è chi ha fatto meglio: si tratta di Barbara Pravi.

Voilà“, seconda classificata, è la canzone che ha avuto il miglior riscontro sulla piattaforma digitale di download. La cantautrice francese ha conquistato la vetta oltrechè in patria anche in Germania (altro paese con numeri di vendite fuori portata per tanti), Slovenia, Paesi Bassi, Spagna, Lussemburgo. Secondo posto in Repubblica Ceca, Svezia, Austria, Svizzera; terzo in Namibia e Portogallo; quarto in Israele e Norvegia; quinto in Grecia; nono nel Regno Unito – questo è un piazzamento ragguardevole trattandosi di un brano in francese in una classifica sostanzialmente monolingua – e Finlandia.

Seguono, in top 20 Danimarca (11), Irlanda (12), Polonia (17), Italia (18) e piazzamenti successivi in Belgio, Russia, Messico, Turchia e Australia.

Primati nazionali e non

Degli altri, va detto che nessun altro artisti è riuscito a raggiungere la vetta in più di un paese, ad esclusione delle Hurricane che come previsto hanno fatto il pieno nei Balcani, prendendosi il primato in Serbia, Bosnia e Croazia, mettendo in carniere anche un sesto posto in Macedonia del Nord ed un nono posto in Slovenia, raccogliendo però poco più delle briciole altrove.

Il terzo posto virtuale nella classifica delle chart va quindi a Gjon’s Tears: il giovane svizzero di origine kosovara è primo in patria, secondo in Lussemburgo, terzo in Spagna e nei Paesi Bassi, poi posizione 4 in Finlandia e Svezia, 5 in Germania, 6 in Belgio ed Israele, 7 in Francia, Polonia e Irlanda, 8 in Grecia, 10 in Austria, 11 in Norvegia, 17 nel Regno Unito, 22 in Danimarca, 25 in Australia, 33 in Turchia.

Dietro di lui, gli ucraini Go_A, che la vetta l’hanno conquistata in Lituania mentre in patria sono terzi, dietro anche alla Bulgaria (2). Poi 4 in Estonia, 5 nei Paesi Bassi, 7 in Spagna, 9 in Belgio e Norvegia, 10 in Francia e Finlandia, 11 in Germania, 12 in Austria e Svizzera, 24 nel Regno Unito, 32 in Russia, 45 in Bielorussia ed Italia, dove come abbiamo visto sono in testa alla Viral Top 50 di Spotify.

Fra i brani di maggior successo, che hanno raggiunto la vetta c’è senz’altro “10 Years” di Daði og Gagnamagnið: in Islanda non c’è la rilevazione di iTunes e quindi il primo posto su Spotify può avere lo stesso valore. Il cantautore islandese raggiunge la top 10 a Malta (3), Belgio (8) e nel Regno Unito (10) con piazzamenti di rilievo in Lituania (14) e Irlanda (15). Primato anche per Destiny: poi secondo posto nei Paesi Bassi, 9 in Belgio, 10 in Norvegia e Polonia, 11 in Svezia, 13 in Austria,  18 in Svizzera, 20 in Spagna e poi altri piazzamenti compreso il 64 in Italia.

Conquistano la vetta anche Blind Channel in Finlandia (con 12 piazzamenti in top 10, numero 26 in Italia), Fyr & Flamme in Danimarca (che avevano già conquistato anche la vetta della rilevazione ufficiale), Hooverphonic in Belgio, Tix in Norvegia, Tusse in Svezia (che conquista anche primato e  disco di platino nella chart ufficiale) oltre a James Newman, che si consola dello zero con il primato nel Regno Unito.

Gli altri

Waterloo discografica per Jendrik (appena 13.in Germania) e Blas Cantò (si ferma al 10 in Spagna), discreto invece il riscontro di Manizha che in Russia, nonostante le contestazioni agguanta una buona sesta piazza mentre The Roop non hanno brillato su iTunes ma avevano già conquistato la vetta nella chart ufficiale (come anche Albina in Croazia e Blind Channel in Finlandia). Dignitoso anche il sesto posto in patria dell’olandese Jeangu Macrooy. Bene i portoghesi The Black Mamba, numero 3 in patria.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e Facebook o nella nuova community dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Eurovision Inside

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...