Eurovision: prime candidature per ospitare l’evento 2022 da Milano, Bologna e Pesaro


Meno di ventiquattr’ore dalla vittoria dei Måneskin sul palco della Ahoy Arena di Rotterdam con “Zitti e Buoni” e già iniziano ad arrivare le prime candidature delle città italiane per ospitare l’Eurovision nel 2022, considerando che il vincitore della rassegna acquisisce il diritto di organizzare l’edizione l’anno successivo.

eurovision 2022 candidature città italiane bologna milano pesaro

Ricordiamo che, a fronte di tante dichiarazioni di interesse, per ospitare l’evento sono richiesti requisiti molto rigidi e al momento in Italia sono solo quattro le città che possono realmente competere per candidarsi ad ospitare l’evento:  qui il nostro approfondimento dedicato.

Eurovision 2022: Milano

A pensarci senza indugio è stato Pierfrancesco Maran, assessore a Urbanistica, Agricoltura e Verde a Milano al fianco dell’attuale sindaco Beppe Sala. In un post affidato a Facebook inviato pochi minuti dopo la vittoria italiana a Rotterdam, Maran ha unito ai suoi complimenti ai Måneskin l’augurio che possa essere proprio Milano a ospitare l’Eurovision il prossimo anno, nel 2022.

La città, come noto, vanta numerose strutture che potrebbero ospitare l’evento senza problemi, oltre ad essere sede di un importante centro di produzione televisivo RAI. Inoltre, non è la prima volta che Milano – negli ultimi anni – ha ospitato eventi dal respiro internazionale gestendo flussi di visitatori considerevoli: basti pensare a EXPO 2015.

Eurovision 2022: Bologna

Ma non è tardata ad arrivare anche la candidatura ufficiale di Bologna, baricentro dell’Emilia-Romagna, per voce dell’assessore alla Cultura, Sport e Immaginazione civica della città, Matteo Lepore. Un messaggio Facebook convintissimo, pieno di belle parole per i rappresentanti italiani e convinto sostenitore della città delle Due Torri come possibile luogo ospitante per l’Eurovision 2022.

Lepore – chiarisce – scriverà alla RAI, arrivando anche a Mattarella, per far sapere che Bologna – che già vanta il titolo di Città della Musica UNESCO – è intenzionata a giocare un ruolo attivo per l’evento, vantando logistica e luoghi straordinari per eventi e concerti.

Eurovision 2022: Pesaro

Preferisce invece Twitter Matteo Ricci, sindaco di Pesaro, che candida la propria città in maniera ufficiale per ospitare l’Eurovision 2022 alla Vitrifrigo Arena, che definisce come una delle più belle e grandi di tutta Italia.

Chi avrà la meglio tra le tante città italiane che si sono già candidate o si candideranno per ospitare l’Eurovision Song Contest 2022? La strada da percorrere è appena iniziata e siamo sicuri che la Rai – come chiarito anche dalla capodelegazione italiana in conferenza stampa – aprirà la possibilità di raccogliere le candidature da parte di tutti gli offerenti. Non mancheremo di informarvi sulle future candidature che, siamo sicuri, non tarderanno ad arrivare.

Rimanete sintonizzati perché nel pomeriggio pubblicheremo il nostro speciale sul tema, analizzando le città che potranno ospitare l’Eurovision Song Contest 2022 in Italia!


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e Facebook o nella nuova community dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Eurovision Inside

11 Risposte

  1. Giuseppe ha detto:

    Roma sarebbe l’ideale…se l’Amministrazione vecchia e nuova rimettessero o facessero ripartire la struttura di Tor Vergata che doveva ospitare i mondiali di nuoto….non sarebbe male… Come presentatori vedrei Il Volo e Laura Pausini o Tiziano Ferro e Ramazzotti. Chi più di loro esperti di musica e ottimi a parlare l’inglese????

  2. Marco ha detto:

    Torino ottima citta aeroporto vicino dall centro metro ne ha 3 strutture bellisime Alpi tour pala vela e oval sono strutture moderne nuove belle facciamo una bella figura

  3. Danilo ha detto:

    L’ aeroporto di Rimini Miramare è a 42 km da Pesaro (fonte Google map). Una distanza che è simile a Malpensa – Milano. Basterebbe un sistema di collegamento superficiale efficiente, quella è la vera sfida.

    • Staff ha detto:

      A breve uscirà un nostro approfondimento sul tema, purtroppo per Pesaro il problema è anche la capacità ricettiva (requisito fondamentale), molto limitata…

      • Danilo ha detto:

        Di Pesaro città sicuramente è limitata. Ma in 30 km ci sono Rimini, Riccione, Cattolica, Gabicce, Fano e Senigallia. C è posto per ospitare tutti, specie a maggio. Erano altri tempi e un altro tipo di eurovision, ma l’Irlanda nel 93 ospitò in uno sconosciuto paesino di 3500 abitanti…
        Senza arrivare a questo, ma spero proprio, come Stefano, di non vederlo a Milano e, aggiungo, nemmeno a Roma, ancora sono vivi i ricordi negativi di 31 anni fa.
        Torino potrebbe essere una buona soluzione, già valutata positivamente dalla RAI.

    • Danilo ha detto:

      Faccio un errata corrige (Google) :
      Malpensa – Milano centro 50 km
      Rimini Miramare – Pesaro 33 km

  4. Stefano ha detto:

    Bologna e Pesaro non sarebbero male. Milano anche basta!!!! Diamo visibilità ad altre bellezze (anche più belle) italiane. Anche Torino e Genova secondo me sarebbero scelte ottime. Roma sarebbe la più ovvia, e forse lo meriterebbe anche. Insomma la scelta è ampia, ma BASTA Milano!!

    • Pesaro non va bene. Non ha un aeroporto internazionale e quello di Rimini è troppo lontano

    • Danilo ha detto:

      Su Torino sono d’accordo.
      Su Genova assolutamente no. Non ha un’arena, non ha una viabilità scorrevole, e non è servita dall’alta velocità.
      È completamente inadatta.

    • Staff ha detto:

      Basta più che altro con il campanilismo Stefano, si devono seguire dei requisiti fondamentali imposti per l’organizzazione dell’evento, altrimenti si potrebbe organizzare ovunque.

  5. Danilo ha detto:

    Grandi Maneskin! Grazie per la splendida vittoria!
    Trovo molto interessante la candidatura di Pesaro, logisticamente vicina a 2 aeroporti, Rimini e Ancona, nel pieno di una riviera adriatica a cui non mancano di certo le strutture ricettive, a maggio potrebbe già dare il via a una stagione balneare, sfruttando un periodo di solito poco frequentato, per non parlare della vicinanza a tutte le meraviglie culturali da Ravenna alle Marche e all’ Umbria. Infine un coinvolgimento di San Marino che è a pochi passi, che ha il suo appeal consolidato nella manifestazione.
    Torino, che non si è ancora candidata, ma che era già stata presa in considerazione 5 anni fa, aveva il mio favore. Ma Pesaro è veramente un’ ottima idea.

Commenta questa notizia...