Eurovision 2021: Måneskin, niente droga. L’EBU conferma test negativo!


Le accuse di uso di droga da parte di Damiano David, voce dei Måneskin, in Green Room durante il voting della finale dell’Eurovision 2021 finiscono qui.

Chiude il discorso un severo comunicato dell’EBU, che chiarisce definitivamente una vicenda su cui si è alzato un polverone insensato (cavalcato anche dai nostri media), nonostante fosse palesemente priva di fondamento.

Di seguito il comunicato a firma European Broadcasting Union pubblicato sul sito ufficiale dell’Eurovision Song Contest:

A seguito delle accuse di uso di droga nella Green Room durante la finale dell’Eurovision Song Contest di sabato 22 maggio, l’EBU, European Broadcasting Union, su richiesta della delegazione italiana, ha condotto un’approfondita revisione dei fatti, incluso il controllo di tutto il materiale video disponibile.

Un test antidroga è stato inoltre condotto volontariamente, nelle scorse ore, dal cantante della band Måneskin, che ha dato esito negativo, come l’EBU ha potuto verificare.

Non si è avuto alcun uso di droga nella Green Room e consideriamo il caso chiuso.

Siamo allarmati dal fatto che inaccurate speculazioni che hanno portato alla diffusione di fake news abbiano sovrastato lo spirito dell’evento e il suo esito, oltre ad aver ingiustamente colpito il gruppo.

Vogliamo congratularci un’altra volta con i Måneskin e augurare loro grandissimo successo. Non vediamo l’ora di lavorare con la Rai, il nostro membro italiano, per la produzione di uno spettacolare Eurovision Song Contest in Italia nel prossimo anno.

Tutto regolare, dunque. Ancora nella giornata, il Ministero degli Esteri francese aveva esternato lamentele, mentre France Télévisions aveva già messo una pietra sopra tutto quanto.

Damiano David, del resto, aveva già chiesto di essere testato sul posto, dopo che in conferenza stampa il caso era stato fatto emergere da un giornalista dell’Aftonbladet e il cantante si era davvero arrabbiato. Ed è il diretto interessato a reagire a modo suo.

Ci auguriamo che, finalmente, il polverone alzato da accuse non vere possa andarsene definitivamente, lasciando alla vittoria italiana il sapore che non ha mai perso: quello della gioia, perché dopo 31 anni l’Italia ritorna a vincere e a ospitare il concorso.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

6 Risposte

  1. Piera ha detto:

    Adesso il ministero degli esteri francese dovrebbe chiedere scusa ai Maneskin e agli italiani

  2. Luca P. ha detto:

    Vogliamo parlare invece dei vergognosi giornali italiani (guarda caso di una certa tendenza politica) che molto patriotticamente hanno cavalcato la polemica senza verificare la notizia!? Ben peggio dei francesi!!

  3. Danilo ha detto:

    Voilà, voilà, voilà, voilà qui je suis….
    Ah che pazienza ci vuole con i francesi!

    • Staff ha detto:

      E pensare che la Pravi, che ha rappresentato la Francia, è stata la prima ad accusare i media per come hanno dato visibilità a questa vicenda (lo ha detto anche in tv). Tanto di cappello a lei…

  4. Danilo ha detto:

    Voilà voilà voilà, voilà qui je suis…!!!
    Ah les francais…

Commenta questa notizia...