Eurovision 2022: il M5S piemontese ‘spinge’ la candidatura di Torino


Continuano i movimenti attorno all’organizzazione dell’Eurovision 2022, di ritorno in Italia dopo 31 anni a seguito della vittoria dei Måneskin a Rotterdam con “Zitti e buoni” e i 524 punti accordati al nostro Paese tra giurie (206) e televoto (318).

In giornata, sul sito della sezione piemontese del Movimento 5 Stelle è apparsa a chiare lettere la presentazione di un ordine del giorno proprio su questo tema depositato in Consiglio regionale. Di seguito il testo.

La Regione Piemonte in prima linea per promuovere la candidatura della Città di Torino come Città ospitante dell’Eurovision Song Contest 2022.

E’ quanto prevede un ordine del giorno, a prima firma Sarah Disabato, depositato oggi in Consiglio regionale. Il trionfo dei Måneskin all’edizione 2021, oltre a promuovere la musica italiana su scala continentale, riporta nel nostro paese dell’evento, non sportivo, più seguito al mondo. Sarebbe quindi una vetrina importantissima per la nostra Regione e la Città di Torino, con dati di ascolto stimati tra i 100 ed i 600 milioni.

Se l’evento si svolgesse a Torino, consentirebbe di accendere ancor di più i riflettori sul capoluogo piemontese e offrirebbe una importante opportunità lavorativa per tutti i settori che ruotano attorno all’organizzazione dell’Eurovision Song Contest.

Pensiamo che anche la Regione debba fare la propria parte, sostenendo la candidatura e mettendo a disposizione le proprie competenze per ospitare questo evento di portata mondiale. Auspichiamo che la proposta venga condivisa da tutte le forze politiche, con l’unico obiettivo di portare in Piemonte l’Eurovision 2022.

Un messaggio con destinatario Alberto Cirio, presidente di Regione in quota Forza Italia (il M5S è all’opposizione), ma che ovviamente troverà senz’altro sponda al comune di Torino, dove come è noto governa proprio il M5S con la sindaca Chiara Appendino. La quale, peraltro, proprio recentemente aveva auspicato l’approdo dell’Eurovision nella città della Mole, che può vantare un parco palasport pressoché unico in Italia, ma anche ottimi collegamenti di qualsiasi tipo con il Pala Alpitour, la sede che è sulla bocca di chiunque parli del capoluogo del Piemonte per l’evento.

Del resto, già nel 2017 esisteva un’idea (embrionale) della Rai per portarvi il concorso in caso di vittoria di Francesco Gabbani. E Torino, come abbiamo detto nella nostra inchiesta, è una delle sole quattro città che hanno i requisiti per ospitare la rassegna.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...