Måneskin, è disco d’oro con “I wanna be your slave” e “Coraline”


Doppia soddisfazione per i Måneskin: non è infatti un solo disco d’oro, quello che arriva per i vincitori dell’Eurovision Song Contest 2021, ma sono ben due. Uno è relativo a “I wanna be your slave“, l’altro a “Coraline“.

Le due canzoni si trovano all’interno del terzo album in studio della band romana, “Teatro d’ira – Vol. I“, che contiene “Zitti e buoni“, la canzone che ha trionfato sia a Sanremo che a Rotterdam e verrà seguito presto da un Vol. II: il gruppo ha già messo in chiaro più volte questo fatto, già fin dalla conferenza stampa della vittoria all’Ahoy Arena.

La fama di “I wanna be your slave” è legata in particolare alla performance caricata sul canale YouTube di Wiwibloggs, che viaggia ormai nell’ordine dei 21 milioni di visite. L’intensa “Coraline“, invece, ha sempre goduto di particolare credito non soltanto tra i fan, a causa delle importanti tematiche trattate nel testo.

Proprio di Måneskin parlando, di seguito il novero attuale delle certificazioni raggiunte dal gruppo rock romano nella sua ancor giovane parabola artistica.

ALBUM

  • Il ballo della vita (2018) – Triplo platino
  • Chosen (2017, è in realtà un LP) – Platino
  • Teatro d’ira – Vol. I – Platino

SINGOLI

Pur non essendo mai stati ufficialmente singoli, hanno raggiunto il disco d’oro anche “Recovery” e le cover di “Vengo dalla Luna” (Caparezza), “Beggin” (The Four Seasons) e “Somebody told me” (The Killers). Tutto questo, ovviamente, prima delle due canzoni di cui abbiamo parlato.

Da rimarcare anche il fatto come molte di queste canzoni stiano avendo una popolarità europea significativa, quando non addirittura globale: in particolare, da giorni “I wanna be your slave” naviga tra la decima e la ventesima posizione delle charts Global 200 di Spotify, e secondo le previsioni potrebbe addirittura raggiungere la top ten nelle classifiche britanniche. Dovessero riuscirci, i Måneskin sarebbero i primi vincitori dell’Eurovision a farcela dai tempi di Loreen con “Euphoria” (che raggiunse il numero 3 con la canzone trionnel 2012.

La vittoria dei Måneskin (Damiano David, Victoria de Angelis, Thomas Raggi, Ethan Torchio) ha scatenato una corsa ad ospitare l’Eurovision 2022 (queste le città con i requisiti giusti). Degli esiti non è ancora dato sapere alcunché, all’attuale data.

Si è trattato del terzo successo italiano dopo quelli di Gigliola Cinquetti nel 1964 e di Toto Cutugno nel 1990.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...