Måneskin secondi e terzi in Germania: TikTok rilancia la loro cover di “Beggin'”


Davvero questo è l’anno dei Måneskin. Soltanto poco fa abbiamo riferito dell’ingresso in top 10 di “I wanna be your slave” nella classifica britannica, un risultato in linea con l’ingresso dello stesso brano fra le trending songs della settimana.

Un altro mercato straordinario incorona la band romana: è quello tedesco. La chart ufficiale della Germania vede i Måneskin al secondo ed al terzo posto, battuti solo da “Good 4 U” di Olivia Rodrigo.

La particolarità sta nel fatto che al secondo posto c’è una cover, ovvero “Beggin”, il brano inciso nel 1967 dai Four Season e rilanciato nel 2009 dai norvegesi Madcon, la cui versione della band romana risale addirittura al 2017, visto che fu eseguita in occasione della loro partecipazione ad X Factor ed è contenuta nell’EP che uscì proprio in coincidenza di quell’evento ovvero “Chosen”.

Reso popolare a livello internazionale dalla esecuzione su TikTok nei giorni scorsi dopo lo sbarco dei Måneskin sul social network cinese, il brano è schizzato subito nelle chart ed anche in radio salendo di ben 14 posizioni.

Al terzo posto invece c’è proprio “I wanna be your slave”, con “Zitti e buoni” ancora dentro la top 50 anche se in discesa dopo l’exploit delle prime settimane.

Mercato discografico imponente

Per dare una misura del mercato in cui la band è sbarcata, si considerino questi dati: il disco d’oro si prende solo dopo aver venduto 200.000 copie, contro le 35.000 italiane. Per non parlare delle soglie per il platino (400.000 contro 70.000) e diamante (un milione contro 700.000).


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...