I Måneskin in Polonia: ”L’amore non è mai sbagliato” (VIDEO)


Dopo la vittoria all’Eurovision Song Contest 2021 con la loro ‘’Zitti e Buoni’’ e il loro successo planetario, i Måneskin continuano ad essere ospitati in numerosi programmi televisivi europei.

Prima sono stati ospiti in Svezia, al programma ‘’Lotta på Liseberg’’, poi in Francia, al programma ‘’Quotidien’’. La scorsa notte, invece, la band romana è atterrata in Polonia per esibirsi al Polsat SuperHit Festival di Sopot dove hanno eseguito il loro successo globale ‘’I Wanna Be Your Slave’’.

Nel giorno in cui in tutto il mondo, Italia compresa, venivano celebrati i vari Pride, i Måneskin hanno dato prova di essere dei forti sostenitori della comunità LGBTQ+. Al termine dell’esibizione nel programma polacco, infatti, il cantante Damiano David e il chitarrista Thomas Raggi hanno deciso di chiudere il numero con un bacio.

Così, mentre il pubblico scoppiava dall’entusiasmo con un applauso, queste sono state le parole di Damiano a fine esibizione:

Pensiamo che a tutti dovrebbe essere permesso di farlo senza alcun timore. Pensiamo che tutti dovrebbero essere completamente liberi di essere chi c***o vuoi. Grazie Polonia! L’amore è mai sbagliato.

Anche la bassista Victoria De Angelis ha avuto modo di dire la sua, commentando così il post di Instagram:

Dovremmo essere tutti orgogliosi di chi siamo. Vi vogliamo bene!

La scelta di esibirsi proprio con ‘’I Wanna Be Your Slave’’ deriva anche dalle nozioni di libertà di vivere la vita alle proprie condizioni. Damiano e i suoi compagni di band hanno precedentemente discusso di come il testo di “I Wanna Be Your Slave” affronti le molte sfaccettature della sessualità umana.

Queste le parole recentemente rilasciate della bassista Victoria De Angelis:

Mi riconosco nel dualismo di cose opposte. Ognuno di noi tende a farsi un’idea di sé e a bloccarsi lì. Invece si può avere piacere a pensare ed essere cose opposte, pur restando sé stessi. Senza forzare altri o sforzarsi per cose che puoi apprezzare dopo, ma per cui ora non ti senti pronto.

Sicuramente non è stato un caso che il gruppo abbia organizzato un bacio tra persone dello stesso sesso proprio in Polonia. La comunità LGBTQ+ della Polonia si è sentita sempre più minacciata negli ultimi anni, per il tipo di politica che è stata adottata nei loro confronti.

Il partito populista al governo PiS, così come il clero cattolico, sono stati direttamente accusati di promuovere l’omofobia in Polonia. Lo stesso presidente polacco Andrzej Duda è stato criticato per aver definito la comunità LGBT non come un popolo, ma come un’ideologia ancora più distruttiva del comunismo.

Al termine dell’esibizione, i Måneskin sono stati anche premiati Michael Szpak, rappresentante della Polonia all’Eurovision Song Contest 2016 con ‘’Color of Your Life, con il Disco d’oro che è stato conquistato proprio sul mercato locale. Non solo, quindi, la comunità LGBTQ+, ma anche l’intero popolo polacco sta premiando la band italiana.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...